venerdì 1 luglio 2011

66
commenti
Red currant curd


Red currant curd
Ecco, questo è il classico periodo estivo in cui il forno rimane l'ultimo dei miei pensieri. Detto da me può sembrare molto strano ma tant'è. Non tanto per il caldo ma piuttosto per il fatto che ultimamente si pensa soprattutto a frutta fresca, gelati, sorbetti e a pochi altri dolci rinfrescanti che non richiedono affatto l'impiego del forno. E poi ci sono le confetture e le conserve da fare, non so da voi ma qui quasi ogni giorno compare qualcosa di buono da mettere sotto vetro. Domenica per esempio ho raccolto 3,5 kg di ribes rossi da un'unica pianta e, dato che tutti sembrano snobbare queste simpatiche quanto aspre palline rosse, dopo aver fatto un po'di confettura di ribes e lamponi e dopo averne congelato una piccola parte (torneranno utili per muffins, crumble e crostate), mi è venuto in mente uno degli ultimi post di Sigrid, di cui mi era rimasto impresso il curd di lamponi. Secondo voi, avrei mai potuto resistere alla curiosità di provare a preparere un curd con i ribes? Ovviamente no, per la gioia di tutti. Infatti, mangiata con il cucchiaino o spalmata sul pane tostato, colata in un guscio di pate sucré o utilizzata per farcire una torta a strati, questa cremina rosa ci piace proprio da impazzire. Per la ricetta mi sono affidata a quella di Sigrid, ho solamente aggiunto un po'di zucchero in più visto che i ribes sono meno dolci dei lamponi e usato un uovo intero al posto di due tuorli. Ora però vi toccherà provarla, prometto che riuscirete a propinare i ribes anche ai più scettici.. sono pronta a scommetterci :)

La ricetta: red currant curd

Ingredienti:
  • 300 g di ribes rossi
  • 2 uova medie battute
  • il succo di un limone piccolo
  • 150 g di zucchero
  • 125 g di burro
Sciogliere il burro assieme allo zucchero a bagnomaria, unire i ribes e il succo di limone lontano dal fuoco e passare il tutto al minipimer. Aggiungere le uova battute e rimettere a bagnomaria, facendo attenzione che l'acqua bollente non tocchi il recipiente, e mescolare continuamente fino a quando il curd non risulterà più denso. Per chi avesse un termometro, il composto deve raggingere una temperatura di circa 80-82°C. Versare subito in vasetti di vetro, lasciar raffreddare e conservare in frigo.