lunedì 11 marzo 2013

87
commenti
Una torta magica (o quasi).



Considerando che non scrivo sul blog dal periodo natalizio, inizio davvero a pensare che questa torta possa avere a che fare con la magia, nonostante negli ingredienti non compaia nulla di così esotico. Detto ciò, mentre preparavo questa torta mi sono resa conto che certe cose debbano veramente passarmi sotto il naso più e più volte, e possibilmente in forme diverse, prima che io le prenda seriamente in considerazione. E non è neanche una questione di snobismo o di distrazione, ma più semplicemente di momento giusto o sbagliato. Questa torta, per esempio, intravista sul web in più e più versioni, mi ha sempre incuriosita (il nome, da solo, dovrebbe bastare ad attirare l’attenzione) ma poi, per un motivo o per l’altro, me ne sono sempre dimenticata. Fino a mercoledì scorso, quando sul mio feedatissimo reader ho trovato questo post di Diane. Che vi devo dire, sarà stata la presentazione, ma improvvisamente questa torta mi è parsa una totale genialata. Ecco, giusto il tempo di portare le uova a temperatura ambiente (io vi consiglio di fare lo stesso, ora) e la torta era già in forno. Dico solo che il pomeriggio successivo ho dovuto replicare, dato che non era rimasto granché per fare le foto. Alla fine si tratta di un dolce neanche troppo lontano da un flan pâtissier (o parisien, se preferite), solo che qui abbiamo il bonus di un irresistibile e soffice strato di torta tipo biscuit che va a coprire la parte morbida e cremosa. Il tutto si ottiene con un’unica rapida preparazione, ovviamente, altrimenti che torta magica sarebbe? Fatela senza neanche pensarci e preparatevi alle insistenti richieste di chi l'assaggerà. Ebbene sì, vorranno assolutamente la ricetta. Eccola qui :-)




La ricetta: torta magica
riadattata da questa

per circa 16 pezzi
Ingredienti:
  • 4 tuorli a temperatura ambiente
  • 150 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaio d'acqua 
  • 125 g di burro
  • 115 g di farina "00"
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • 500 g di latte intero
  • 4 albumi a temperatura ambiente
  • 4 gocce di aceto (o limone)
  • zucchero a velo per la finitura
Fondere il burro a bagnomaria e lasciarlo raffreddare. Scaldare il latte fino ad intiepidirlo leggermente e mettere da parte. Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, aggiungere l'acqua e il burro e continuare a montare per un paio di minuti. Incorporare la farina setacciata ed amalgamare bene il tutto. Unire l'estratto di vaniglia, il sale ed il latte, un po' per volta, e mescolare fino ad ottenere una sorta di pastella piuttosto omogenea (è normale che risulti piuttosto liquida). Montare a neve non troppo ferma gli albumi con l'aceto, incorporarli delicatamente e in più riprese al composto preparato precedentemente, facendo in modo da non smontare la meringa. Versare l'impasto in uno stampo quadrato da 20 cm di lato, imburrato o rivestito con carta forno, e cuocere in forno statico preriscaldato a 150-160°C per circa 45-60 minuti, o fino a quando la superficie del dolce risulterà ben dorata. Sfornare e lasciar raffreddare per almeno 3 o 4 ore nello stampo, prima di affettare (personalmente trovo sia ancora più buona se tenuta in frigo per almeno 1-2 ore, prima di essere consumata). Spolverare con abbondante zucchero a velo e servire.

87 ciliegine:

Mela e Cannella ha detto...

l'avevo vista in giro anche io e la trovo meravigliosa va beh poi la ta presentazione è qualcosa di veramente magico!!!!! Un bacio Marcello.

La casa sulla scogliera ha detto...

Deve essere davvero buona, la consistenza è quella che piace a me, data dalle uova!
Mi sa che domani la proverò (poi mi piace anche perché non lievita!).
Grazie per averla condivisa.
Elli

Valentina ha detto...

oh mamma, non posso resistere! è ora di riaccendere il forno, al più presto! :)

Saruz ha detto...

Questa ricetta cade a pennello... ho giusto in frigo mezzo litro di latte in scadenza e non sapevo proprio che fare!!! Grazie :D

Zucchero e zenzero ha detto...

Questa la devo assolutamente provare! Non l'avevo mai sentita nominare, ma l'aspetto (golosissimo tra l'altro) mi ricorda tanti dolci visti in passato. Un ritorno in grande stile, come solo tu sai fare! ^_^

Francesca ha detto...

va diritta diritta nei "to do" del we! bentornata Tuki!

Valentina Marangoni ha detto...

Ciao Tuki, il tuo blog è uno dei più incantevoli che abbia mai visto. Complimenti sinceri!
Valentina

Roberta | Il senso gusto ha detto...

Ciao Tuki, corro subito da te non appena ti vedo comparire nella blogroll. Questa torta finirà in forno sabato pomeriggio.
Un abbraccio e ben tornata.

Miriam ha detto...

Evviva sei tornata!
Sono al lavoro ma ho mandato un messaggio a casa: "tiratemi fuori 4 uova dal frigorifero!".
Stasera si prova, grazie Tuki!

F. ha detto...

Direi che sei stata più che convincente, me la segno e nei prossimi giorni provo! Un bacio Fede

Giusi ha detto...

..la proverò quanto prima! ho già l'acquolina in bocca, Giusi (http://www.giuliamaria.it/)

Benedetta ha detto...

eeeeeeeh vabbè Tuki mi hai convinta..ho appena sfornato una cheesecake,ma domattina devo as so lu ta men te provarla, mi hai fatto venire troppa voglia! Sono andata a vedere anche il sito che ha fatto lo stesso effetto a te, ma tu l'hai provata al cioccolato? non sembra affatto male nemmeno quella! un abbraccio!

Blueberry Muffin Bakery ha detto...

questa proprio non la conosceva.. ma è proprio magica!! me la segno e la farò quanto prima!! buona giornata!

Pippi ha detto...

Cara Tuki è un pò che non passavo e stamattina facendo un giro su Pinterest sono capitata sulla foto della tua torta magica. Con piacere sono tornata nel tuo blog che trovo sempre così pieno di luce e golosità.

Complimenti ancora per tutto e per il libro che mi procurerò al volo!

Un bacino

Pippi

Milena ha detto...

Che aspetto invitatante, non vedo l'ora di infornarla!

Akina ha detto...

Che spettacolo questa torta!
Ne approfitto per farti i complimenti per il libro...mi piace perché è spazioso e non è scritto fitto, spiega benissimo la ricetta nelle sue fasi e le foto sono stupende.
Sara

Trattoria da Martina ha detto...

Questa la provo di sicuro!! A proposito un paio di giorni fa ho fatto e ostato la tua torta Paradiso..Buonissima!!! Grazie!

Letizia ha detto...

M E R A V I G L I O S A!!! Il tuo blog è una inesauribile fonte di ispirazione e questa torta ne è l'ennesima dimostrazione!!! La farò sicuramente! Complimenti!
Letizia

Giusi ha detto...

..l'ho preparata e già pubblicata (forse devo migliorare qlcs..) http://www.giuliamaria.it/blog/2013/03/13/la-torta-magica-o-quasi/

Il Mondo di Milla ha detto...

Ciao il pdf della mia raccolta è pronto, passa a scaricarlo

Cuochilla-Camilla ai fornelli ha detto...

mi ispira tantissimo, anche secondo me è ancora meglio in frigorifero :)

ritat ha detto...

Fatta subito e subito divorata.Assomiglia molto al mio amato clafoutis.Sei stata bravissima a tagliare quei quadrotti...avrei voluto farti vedere i miei! ;-)
Baci
Rita

lise.charmel ha detto...

ma sembra facilissima e ha un aspetto stupendo! finisce dritta nella lista delle torte "da portare quando si va a cena da qualcuno"
e grazie per avermi fatto scoprire anche il blog "white on rice couple", che non conoscevo ed è davvero bello

RITA - Faccio e Disfo ha detto...

In forno e quasi pronta per essere sfornata...ha un profumo delizioso! sono curiosissima di vedere come è venuta (sicuramente un mostro paragonato alla tu meraviglia...speriamo nel sapore ;-))
Sai che sei un mito vero?

A presto

anka ha detto...

ho fatto la torta ed e' venuta buonissima!!!...l'unica cosa che non capisco e come faccia a venirti quello strato spesso sopra tipo biscuit...a me sara' si e' no di 2mm...ho seguito alla lettera la ricetta e anche lo stampo era di circa 20 cm.
Grazie,
anna

Tuki ha detto...

@ Benedetta: no, non ho ancora provato la versione al cioccolato, ma credo che la prossima volta proverò a fare una versione al cacao (aggiungendo poco zucchero e diminuendo leggermente la quantità di farina) ;-)

@ anka: probabilmente hai lavorato troppo l'impasto, andando a perdere parte dell'aria inglobata grazie all'albume montato (basta davvero pochissimo).

Roberta Zaccaria ha detto...

Da provare assolutamente! è così veloce da fare!
Una cosa, anzi due: il mio estratto di vaniglia non è ancora pronto (è in estrazione da solo due mesi), uso la bacca fresca? E la teglia va solo imburrata o anche infarinata (non mi piace molto usare la carta forno per le torte)?
Grazie e complimenti per il blog!

Andrea ha detto...

Che pecatto, Tuki! La faro!
Ciao!
Andréa - Sweet and Saucy
http://betasweets.blogspot.com/

Miriam ha detto...

Confermo la prima impressione, torta magica per facilità e bontà. Fatta in due occasioni e ho solo in mente la velocità con cui vedevo sparire i quadrotti! Grazie Jessica!
http://sogniecioccolato.blogspot.it/2013/03/torta-flan.html

lise.charmel ha detto...

Fatta ieri sera e assaggiata stamattina, davvero magica!
con te non si sbaglia mai :)
L'unica cosa è che a me non è venuta 20x20, ma almeno 30x20.

Patty ha detto...

E' già mia.
Ogni volta qui dentro è un'emozione. Grazie Tuki.
Un abbraccio, Pat

bruna ha detto...

Sicuramente la preparo! Sono i dolci semplici che piacciono a me.
Grazie!!

Roby e Loris Feelcook ha detto...

Resto sempre incantata dalle tue foto! Complimenti davvero, sono colpita. Le tue ricette poi sono una garanzia, sono per me sempre fonte di grande ispirazione...
Roby

Micol ha detto...

Favolosa.....me la sono appena segnata tra i dolci da fare nell'imminente futuro......solo una cosa volevo chiederti....l'aceto e' indispensabile??
Bellissimo il tuo blog....

Tuki ha detto...

@ Roberta Zaccaria: una bacca di vaniglia andrà benissimo. Per la teglia, ti consiglio di utilizzarne una antiaderente e di imburrarla semplicemente.

@ Micol: l'aceto serve per stabilizzare gli albumi montati, in alternativa puoi sostituirlo con la stessa quantità di succo di limone.

Carlotta Ercolini ha detto...

i tuoi post mi incantano sempre e questo non fa eccezione!! mi hai davvero incuriosita, proverò! buona Pasqua!

didaghini.com ha detto...

infornata adesso, versione light, latte di soja e burro "furbo"
poi ti dico!
grazie

dd.

Unknown ha detto...

Carissima volevo chiederti che tipologia di stampo hai usato. Io l'unico quadrato l'avrei di vetro, però mi da l'impressione di fare una cottura diversa dalle teglie di metallo. Baci! Laura

mood photo food ha detto...

E' la prima volta che visito il tuo blog proverò di certo questa curiosa ricetta ....buona fortuna per il 10 aprile....

barbaraT @ pane-burro ha detto...

ciao Jessica, pensavo di aggiungere dei lamponi a questa torta, ma secondo te potrebbero impedire la "magia" dello strato di biscuit che affiora in superficie?

Tuki ha detto...

@ didaghini: interessante! Ma cos'è il burro furbo? E soprattutto, com'è venuta?

@ Laura: ho utilizzato uno stampo quadrato di metallo con rivestimento antiaderente. Il vetro non è proprio l'ideale ma, in mancanza di altro, si può utilizzare. In alternativa, va benissimo anche uno stampo rotondo o rettangolare.

@ Barbara: anch'io ho in programma di provarla con i lamponi. Vai tranquilla, l'impasto è talmente liquido che i lamponi cadranno sul fondo e lasceranno che la parte aerata dell'impasto (quella che costituirà il simil-biscuit) affiori in superficie.

Paola Caratto ha detto...

bentornata Tuki... =) la proverò, mi hai davvero stuzzicata!

Alessandra ha detto...

Io l'ho provata ed è venuta benissimo come consistenza...ma il sapore molto forte di uovo l'ha resa immangiabile per me! (Non per gli altri perchè nel giro di un giorno è sparita :D) Però, passami il termine che probabilmente è solo Veneto, sapeva davvero troppo di "freschin". Sarà stata colpa delle uova? Come evitare il problema?

mAtilda ha detto...

ciao, per prima cosa complimenti per la tua pubblicazione. ti auguro molto successo. poi grazie per questa torta, finalmente in italiano, grazie a te. E' venuta benissimo. Molto probabilmente ne parlerò in un post. Posso linkare il tuo blog e la tua ricetta?
buona giornata mAtilda

pola ha detto...

L'ho provata e non mi é venuta bene.....dove ho sbagliato?
Ho seguito la ricetta alla lettere, il composto mi era venuto molto liquido, io poi ho un forno a gas. E' venuta un pó molliccia, gli starti si sono formati bene, ma la parte sopra era come una meringa molliccia e sapeva troppo di uovo.

Tuki ha detto...

@ mAtilda: certo che sì!

@ Alessandra: ti capisco perfettamente, nemmeno io sarei riuscita a mangiarla in quanto non riesco assolutamente a sopportare quel tipo di odore (odore che spesso altri non avvertono). È strano, però, di solito quell'odore si ha quando la cottura di una crema viene esasperata e le proteine dell'uovo si separano conferendo alla crema quel fastidiosissimo odore di "freschin".

@ pola: è normale che il composto sia molto liquido, invece è molto strano che lo strato superficiale sia venuto in quel modo seguendo la ricetta alla lettera. Potrebbe essere un problema di forno, hai mai verificato la temperatura interna con un termometro da forno?

Babs ha detto...

anche a me è venuta bene, come da foto, ma sapeva troppo da uovo.Che dipenda dal fatto che ho montato troppo gli albumi che poi non si sono perfettamente sciolti nel resto del composto?

Alice Gerosa ha detto...

Ufff...è già la seconda volta che questa torta mi tradisce, la prima semplicemente era cotta troppo poco, questa volta invece è proprio esplosa, una crepa profonda e lunga tutta la teglia ha bucato il lievissimo strato superiore facendo intravedere la crema sottostante, levata immediatamente dal forno comunque ancora non era cotta completamente! Forno troppo forte?

Lilli ha detto...

Fatta ieri!! è davvero particolare ed estremamente guduriosa!
Proverò sicuramente a farla anche nella versione cacao!
Grazie!!!!

Tuki ha detto...

@ Babs: di solito l'odore d'uovo è dovuto semplicemente alla cottura prolungata oltre il necessario. Non so se ci hai fatto caso ma anche il pan di Spagna, tenuto troppo in forno, tende ad avere quell'odore tremendo.

@ Alice: credo proprio che sia una questione di temperatura troppo elevata!

Ricette dolci ha detto...

Che buona!!

Complimenti, ottimo sito, ricco di ricette interessanti e gustose!

http://www.ricette-dolci-ricette.com
http://www.le-ricette.it

ale ha detto...

Ciao! Anch'io mi sono imbattuta nella tua ricetta e non ho potuto non provare. E' venuta molto buona, però la base non mi convinceva troppo e volevo chiederti se è normale che resti uno strato un po' più duro e "gommoso" o se ho sbagliato qualcosa (per es. cottura troppo breve).
Grazie!!!!!
Ale

sposazilla ha detto...

Ciao, io volevo sapere qualcosa sull'aceto..ma di vino bianco?di mele può andare bene?
Ti ringrazio Ciao!

paola ha detto...

l'ho fatta ieri sera per la prima volta ed e' venuta benissimo: vorrei suggerire di aggiungere la buccia di un limone grattugiato per togliere quel noioso odore di uovo (che in molti denunciano) io infatti al posto della vaniglia ho messo la buccia grattugiata di un limone...

Egidio Domenico Robortaccio ha detto...

Salve, vorrei sapere quanto deve essere alto lo stampo.. in uno normale basso da 20x20 cm non mi è entrato tutto l'impato...

Salta la Pasta ha detto...

Ecco la mia versione. è deliziosa
http://www.saltalapasta.com/2013/07/torta-magica-alla-vaniglia.html

sebastiano

Johanna Nilén ha detto...

Questa la devo provare di sicuro! Grazie per un blog stupende!

ronfotto ha detto...

fantastica, è proprio quello che cercavo, peccato che non ho lo stampo quadrato, mi toccherà riadattarla ;)

Jane Tran ha detto...

Mi è piaciuto questo piatto in un ristorante, che è buona ristorante brescia http://restaau.it/Search/City/ristorante-brescia.html

Mari - Rose di Burro ha detto...

E a distanza di mesi anch'io ho pubblicato la mia versionedi questa tua torta, anzi le mie due versioni. Spero che tu le venga a vedere per dirmi cosa ne pensi:
http://www.rosediburro.blogspot.it/2013/08/la-torta-magica.html
Ciao :-)

Ylenia DolcementeSalato ha detto...

Mi sono imbattuta poco fa sul tuo blog dopo che una persona me ne aveva parlato benissimo, descrivendomi divina la tua torta paradiso. Sono blogger anch'io e non so come mai io abbia scoperto uno spazio così bello soltanto adesso. Sono rimasta rapita dalle foto, dalla pulizia di questo blog, dalle ricette, dalla passione, dalla precisione e da tutto ciò che sei riuscita a trasmettere ogni volta che caricavi un post. Chissà quanto lavoro dietro ma ne vale sicuramente la pena. Sono finita fino al tuo primo post del giugno 2007, quando ancora i blog erano pochissimi. Ripeto, sono rimasta davvero colpita e spero che tu possa tornare a pubblicare con maggiore frequenza, il tuo è uno dei blog italiani più belli che abbia mai visto. Un abbraccio

Fabrizia Silvestri ha detto...

Anch'io ho provato a fare questa torta proprio oggi. Mi ha soddisfatta molto nel sapore, unica neo, come ad Alice, mi si è formata una crepa enorme in superficie e non mi si è formato lo strato della base. Ho pensato al forno troppo alto...ma mi è anche venuto in mente che i miei tuorli erano di frigo e non a temperatura ambiente, mi è proprio sfuggito questo particolare!

Emily Leon ha detto...


Quando si dice “comfort food”… :)
ristoranti roma http://restaau.it/Search/City/ristoranti-roma.html

Emily Leon ha detto...


Quando si dice “comfort food”… :)
ristoranti roma http://restaau.it/Search/City/ristoranti-roma.html

Marina's Délices ha detto...

Ciao! ho fatto questa torta seguendo la ricetta ma il risultato a me invece non è piaciuto.. E' poco poco dolce e il sapore dell'uovo invece è molto marcato..

Kety ha detto...

Ciao Tuki!
Qualche tempo fa "ho rubato" la tua ricetta e l'ho riproposta nel mio blog.
Oggi ho partecipato al contest "Ruba la ricetta #3" di Clara.
Se ti va, passa a dare un'occhiata alle regole del concorso! :)
http://creamamma.blogspot.it/2013/11/ruba-la-ricetta-3.html

tarifler ha detto...

Una torta magica is super. Your photos are also charming. Thanks for sharing.
http://www.kolaylezzet.com/

Cinzia ha detto...

Che bello, il tuo libro...mi ricorda un po' un volume che ho io, "i classici moderni Vol 2" di Donna Hay. Brava!.-)
Cinzia

DiFra ha detto...

ciao.
Bella ricetta. Ho solo una domanda: La ricetta "originale" prevede 150g di zucchero a velo (Confectioner's Sugar), mentre tu usi lo zucchero semolato.
Seguo la tua ricetta o l'originale?
Che differenze potrebbero esserci?
grazie e ancora complimenti.

Bascherini Catia ha detto...

Fatta questa settimana....e durata veramente poco..….estremamente delicata e buonissima...chiedono tutti il bis. katy

kiosprodukkecantikan ha detto...

My friend mentioned to me your blog, so I thought I’d read it for myself. Very interesting insights, will be back for more!

Lascia un commento