martedì 25 settembre 2007

32
commenti
Parigi parte I

Dopo una settimana passata a Parigi mi sono ritrovata sommersa da un numero scandaloso di foto da riordinare.. venirne fuori non è stato così semplice. Con l'adsl che si mette a fare i capricci le cose si complicano.
E Parigi? Parigi è sempre più bella, sarà che la ricordavo avvolta dal grigiore dei mesi invernali. Ogni volta che mi ritrovo a girare per i suoi quartieri mi sento un po' come Alice, trovo sempre qualcosa di insolito dietro l'angolo.. e quando si è curiosi come scimmie la cosa si fa interessante.
E quindi, tra l'ennesima visita alle strabilianti "Nymphéas" di Monet e al gigante Louvre, un po' di shopping ed una zuppa bollente, ho trovato un po' di tempo per curiosare nelle pasticcerie della città. Ed ecco un piccolo resoconto illustrato dell'aspetto più "dolce" di Parigi.



Ho deciso di dedicare ad Aoki questa prima parte, perchè si è fatto davvero desiderare (ho trovato chiuso due volte in rue vaugirard.. e neanche un cartello!) ma si è fatto anche perdonare, da buon perfezionista. La qualità dei suoi dolci è sempre elevata, riesce a rendere davvero perfetto l'equilibrio tra la classicità della pasticceria francese e i sapori tipicamente orientali. E così sono tornata due volte nella boutique Port Royal, giusto dietro il Val de Grace, dove ho potuto scattare qualche foto alle meraviglie "zen" che stavano dietro il bancone ed assaggiarne qualcuna.

Sono ricaduta sull'eclair e sul millefoglie al matcha.. la crema contenuta in entrambi è semplicemente perfetta, vellutata e decisamente ricca di tè, la sfoglia del millefoglie è da urlo.



Notevoli anche i croissants dalla sfoglia leggerissima e ben sviluppata, non troppo unta; belli da vedere e davvero divini! Interessante anche la versione al sesamo nero che ho provato ad imitare in passato.

id=

E da portare a casa? una scatola di coloratissimi macarons.. tra i miei dolci preferiti in assoluto. Mi hanno sempre fatto impazzire! Questi di Aoki sono deliziosi, meno estrosi rispetto a quelli di Hermè ma esteticamente perfetti e ripieni di ottime e scioglievoli ganache dai gusti sia tradizionali che non (3 su tutti: matcha, sesamo nero e ume). Provate a cliccare sulla foto!

Macarons