lunedì 22 agosto 2011

76
commenti
Pavlova al passionfruit e lamponi



Pavlova
Finalmente sono arrivate le ferie anche per me e posso dire con una certa sicurezza di non averle mai desiderate tanto come quest'anno. Prima di partire alla volta della Turchia, dove sicuramente troverò qualche momento per andare a curiosare nelle pasticcerie, volevo salutarvi e lasciarvi con la Pavlova, un dolce allo stesso tempo semplicissimo e a mio avviso molto molto elegante e delicato. Che poi, personalmente, credo sia una trovata geniale: è composto solamente da meringa, panna montata non zuccherata e frutta fresca tendenzialmente acidula, tre cose banalissime che messe assieme sfiorano il sublime. L'eccessiva dolcezza della meringa viene quasi nascosta dalla panna montata e dall'acidità della frutta, che contribuisce anche a "sgrassare" il palato con la sua freschezza. Anche per quanto riguarda le consistenze la Pavlova non fa di certo brutta figura, abbiamo una base di meringa croccante all'esterno e morbida all'interno, la panna soffice e cremosa e la frutta, che può avere le consistenze più svariate. Non so bene perchè, sarà che impazzisco per il passionfruit, ma finisco sempre per associare le due cose: quando trovo dei bei frutti della passione mi ritrovo poco dopo con una meringa in forno, e quando mi viene voglia di Pavlova vado compulsivamente alla ricerca di questo frutto, da associare solitamente a fragole o lamponi. In realtà la Pavlova va d'accordo con tantissimi tipi di frutta, l'importante è che questa abbia una spiccata acidità. Se ci fosse ancora qualche dubbio riguardo la bontà di questo dolce fatemi un favore: provatelo! Intanto buone vacanze ai ritardatari come me e buon rientro al lavoro a chi si è già riposato, ci si rivede a Settembre :)


Passionfruit

La ricetta: Pavlova al frutto della passione e lamponi

Ingredienti:
  • 100 g di albumi
  • 100 g di zucchero semolato
  • 15 g di maizena
  • 10 g di aceto bianco
  • 200-250 g di panna montata non zuccherata
  • polpa di passionfruit a piacere
  • lamponi per decorare

Preriscaldare il forno a 120°C. Montare gli albumi a neve (velocità media) ed aggiungere lo zucchero, un cucchiaio alla volta, in modo da dare struttura alla meringa. Continuare a montare fino ad ottenere una meringa setosa e ben ferma (non si devono più avvertire i granelli di zucchero al suo interno) ed aggiungere infine l’aceto e la maizena setacciata, continuando a montare il tutto brevemente. Versare la massa al centro di una teglia rivestita di carta forno e modellarla con una spatola in modo da formare un disco di circa 18-20 cm di diametro che dovrà risultare leggermente scavato al centro per poterlo riempire con la panna montata una volta cotto. Con queste dosi si possono ottenere anche circa 9 mini pavlova individuali. Cuocere per un'ora e mezza (per le mini pavlova sarà sufficiente un’ora) e lasciar asciugare per una notte nel forno spento socchiuso. La pavlova dovrà risultare morbida all’interno e croccante come una tradizionale meringa francese all’esterno. Al momento di servire coprire la meringa con abbondante panna montata, finire con la polpa di passionfruit e lamponi.

76 ciliegine:

Giulietta@Alterkitchen ha detto...

Oh, mamma... che cose belle da vedere (e buone, non ho dubbi) a quest'ora del mattino!
Mai fatta una meringa in vita mia (mea culpa), ma questa sarebbe un ottimo modo per iniziare!! :)
Buone vacanze!

saretta m. ha detto...

Più volte tentata a provarla ho sempre desistito per paura di non esserne all'altezza...Il tuo post però mi ha convinta e a breve proverò a sfonarne una...Meravigliose le tue! Buone ferie

Loredana ha detto...

Proprio ieri ho fatto un disastro con dei cestini di meringhe, e cercavo la pavlova, Tuki per me sei una certezza!!
buone vacanze!!
ciao loredana

Agnese ha detto...

adoro questo dolce!!! lo vorrei mangiare ora! il passion fruit fa decisamente parte dei miei frutti preferiti e i lamponi anche...quindi direi che è perfetta. La rifarò! ;)

Gaia ha detto...

Buona turchia!!
A me ancora non toccano le vacanze... ma arriveranno, spero proprio!

lerocherhotel ha detto...

Buone vacanze e complimenti per queste pavlove, divinamente squisite!

sorrisi e dolcini ha detto...

Divertiti in vacanza e torna presto con qualche squisita ricettina turca!
Favolose le pavlove! Non vedo l'ora di farle!
Ciao
laura

caris ha detto...

ho sempre guardato con sospetto a questo dolce..ma descritto così mi fai venire volgia di provarlo subito!! buone vacanze!!!

Acquolina ha detto...

bellissimo dolce e bellissime foto! anch'io adoro il dolce della meringa abbinato all'acidulo dei lamponi.
buone vacanze!

'Le ricette dell'Amore Vero' di Claudia Annie ha detto...

che bontà allo stato puro!!! complimenti, davvero bravissima! buone vacanze e a presto! un bacione :)

Sara ha detto...

Turchia? chissa' che bella vacanza, a scoprire nuove culture, specialmente culinarie.
Adoro la Pavlova, come dici tu, semplice e impressiona sempre tutti.

Buone Vacanze

fragoliva ha detto...

la prima volta che ho mangiato una Pavlova, senza neppure sapere che lo fosse, era a Viareggio a casa di una gentile signora che ci ospitava per una cena post-carnevale. Devo dire che mi conquistò al pèrimo assaggio. Ho sempre provato a rifarla ma con scarsi risultati, forse grazie alla tua ricetta, la prossima volta ci riuscirò :-D
Grazie

ViaggiandoMangiando ha detto...

non ho ancora mai assaggiato una pavlova!
mi toccherà rimediare e questa tua versione esotica è molto golosa...!
ciao! alessandra

Passiflora ha detto...

che meraviglia.. tutti decantano le lodi della pavolova, io finora non mi sono lasciata tentare per via di tutta quella panna, ma mi sa che mi hai convinto!

Morena ha detto...

La pavlova è una delle torte che adoro, in verità dove c'è meringa ci sono io..Questa è splendida..e che dire della foto è magnifica..!!!complimenti per le tue foto..!
Morena

Elisaltea ha detto...

Adoro tutti i dolci a base di meringa, pavlova in primis, questa al frutto della passione è una favola... Buon viaggio Tuki, aspettiamo impazienti il tuo ritorno!!
Elisa

Valérie ( Franche-Comté ) ha detto...

So che il piacere solo di nome, ma mi fa sentire terribilmente
Vi auguro una piacevole serata
valerie

Elisa ha detto...

Sicuramente saranno buonissimi ma sono senza dubbio splendidi!!! Complimenti per il tuo blog, se ti va quando rientri passa a trovarmi: http://cucinaspensierata.blogspot.com/

caramel à la fleur de sel ha detto...

Deliziose da vedere e da mangiare... poi il frutto della passione lo odoro!!! Un abbraccio e buone vacanze ^ _ ^

Chamomile ha detto...

Buone vacanze e complimenti sinceri per questo delizioso e invitante piatto di pavlova.
Senz'altro da provare, visto che sono una grandiosa novità per me; i lamponi, poi... tanto di cappello!


Un sorriso e a presto.

Sabrina ha detto...

Buone vacanze! Concedimi, però, una tirata d'orecchie per la proposta di oggi. Un po' di onestà intellettuale, in questi tempi bui, non duole e non leva nulla alla tua bravura di certo indiscussa: valeva la pena dire che la "tua" Pavlova lamponi-frutto delle passione è la riproposizione di una meravigliosa ricetta di Donna Hay, editata in Modern Classics, Book 2, Australia, 2003, p. 109.
Bon Voyage e ci rivediamo a settembre!

Tuki ha detto...

@ Sabrina: dato che le ricette di Pavlova variano davvero di poco mi è venuto il dubbio che la mia ricetta potesse essere effettivamente identica a quella di Donna Hay ma ho controllato e la ricetta di pagina 108 non ha niente a che vedere con la ricetta proposta da me, solamente gli ingredienti utilizzati sono i medesimi come per tutte le ricette di Pavlova. O forse fai riferimento solamentre al fatto che io abbia utilizzato passionfruit e lamponi per guarnire il dolce, esattamente come ha fatto Donna Hay? In quel caso credo di aver rubato l'idea a migliaia di persone, visto che l'abbinamento è un classico per la Pavlova, non è di certo una trovata "Donnahayana". Buone vacanze a te :)

lise.charmel ha detto...

la tua pavlova è elegantissima! se la facessi io sembrerebbe neve calpestata, impedita come sono.
spero che al tuo ritorno ci mostrerai anche qualche foto delle vacanze: sono stata solo a istanbul e l'ho trovata molto affascinante!

Mirko Scarbolo ha detto...

caspita ma quanto sei brava!!!
non sono alla tua altezza ma anche io ho un blog...
http://sweettemptations.altervista.org/
fammi sapere cosa ne pensi se ti va...per ora è appena aperto...

Sara @ Fiordifrolla ha detto...

Uno dei miei dolci preferiti. E pensa che prima di provarla io stessa la snobbavo, perché temevo fosse troppo dolce. Mi sbagliavo, eccome! Concordo sul fatto di abbinare la pavlova a frutti aciduli, io la feci con le fragole, ma se mi dici di provare con il passion fruit non posso non seguire il tuo consiglio ;) Buone vacanze (se ci sei ancora ;)!

stelladi anice ha detto...

Dai Tuki, accetta pure le critiche. Sei brava e non ho mai nascosto il piacere che mi dà seguire (continuerò a farlo) le tue creazioni, ma penso -come regola di vita- che valga la pena essere intellettualmente onesti…that's all. Niente di personale. E in questo caso Donna Hay è semplicemente arrivata prima di TUTTI noi agli stessi ingredienti. Volevo solo dire questo. Un caro saluto, e lo dico sinceramente.
Sabrina

Dulcistella ha detto...

wow, che belle.. come fai a farle così perfette? Invidiaaa!!
E soprattutto.. dove trovi dei frutti della passione?

Lucia ha detto...

Ciao a tutti, consiglio di visitare www.risparmiosuper.it
Qui potrete compilare la vostra lista della spesa online e scegliere il supermercato più economico vicino casa...
Spero di esservi stata utile :-)

Francy ha detto...

Bellissimo questo blog! Sono appena arrivata, dopo aver visto le foto su Flickr ed è una meraviglia, ricette favolose e foto ancor di più!
Complimenti!

Anonimo ha detto...

Tutte che parlate di bellezza e nessuna di voi che si è messa all'opera? Fortuna che dalle foto non emerge la terribile puzza di aceto delle mie...non sarebbe possibile sostituirlo con del succo di limone? Altra domanda...le mie sembravano molto meno dolci delle classiche meringhe...è colpa della maizena?baci!simo

Le Temps des Cerises ha detto...

Beh, le mie vacanze sono già terminate, quindi una di queste "pavlovine" servirebbero proprio per migliorare il mio umore da rientro in ufficio! Buona Turchia
Camy

Alex ha detto...

Bellissime ed eleganti!! I frutti che hai usato sono quanto di piú profumato ed aromatico che esista...io li adoro!! Posso dire che sto sbavando?

prezzemolino ha detto...

partecipa al contest per vincere una caraffa filtrante http://www.prezzemolino.com/

Aria ha detto...

Io nonmi sono ancora decisa a farle...è quel croccante esterno e morbida all'esterno che non mi convince...saprò capire quando è pronta? ok, la devo provare...ma il dubbio mi resterà, mi sa....

Aria ha detto...

ah, ovviamnete compliemnti per le tue, sono uno spettacolo per gli occhi e immagino anche per la gola, il tuo blog curatissimo e bellissimo!

Mela ha detto...

Complimenti per le tue pavlove, ma anche per la citazione su "La Sicilia in Rosa"!!

Anonimo ha detto...

però tra una ricetta e l'altra passa anche più di un mese...

CavoloVerde ha detto...

Beh è veramente uno spettacolo: la ricetta e le foto. Brava!

Giu ha detto...

Ciaoo
come sempre complimenti...ma anche....dove sei? ci mancano le tue delizie!!sicuramente starai inventando qualcosa di fantastico da gustare in questo autunno che ormai almeno sul calendario è arrivato. Ti aspettiamo!!

elisa ha detto...

ciao! sai che quasi quasi mi hai convinta a provare? le tue pavlova sono uno spettacolo. sei troppo brava! ci proverò anche io, prima che la frutta fresca se ne vada a ramengo...Buon rientro!

Angela ha detto...

Ancora mi devo cimentare nella pavlova, nonostante rimango incatata ogni volta che la vedo con tutta quella dolcezza bianca, la tua poi sembra una bellissima e sofficissima nuvoletta... Un bacio e grazie per questa splendida visione :*

donatella ha detto...

anche se sei in ferie, i complimenti te li faccio lo stesso! le tue foto sono davvero uno spettacolo, accidenti! e vabbè, anche le ricette non è che scerzano! la pavlova è troppo difficile per me, spargerei meringa ovunque..
ancora complimenti!

notedicioccolato ha detto...

"Ecco per te il 2° numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
Per sfogliarlo gratis clicca qui:

http://www.openkitchenmagazine.com/

Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

http://www.facebook.com/openkitchenmagazine

Un abbraccio,
il Team di OPEN KITCHEN MAGAZINE

ps: ci farebbe molto piacere se potessi condividere il banner del magazine con tutti i tuoi amici! Per farlo basterà andare sul nostro sito, nella sezione "condividi" e prelevare la copertina del magazine; il link diretto è questo:
http://www.openkitchenmagazine.com/condividi/
Te ne saremmo davvero grati! ^.^"

Camilla ICHP ha detto...

Tukiii! Com'è andata in Turchia?? Sei tornata piena di spezie e frutta secca?

elisa ha detto...

ok, domani le provo pure io e vediamo cosa sala fuori. ho un barattolo di albumi in frigorifero ;) lunedì è partito il mio primo giveaway, se vi va di fare un salto...mi farete felice! :)))

cucina romana ha detto...

deliziosa Pavlova al passionfruit e lamponi!! un docle da provare assolutamente! una sfiziosità!

Anonimo ha detto...

Eh, ok le vacanze meritte, ma non torni più??

giulia ha detto...

Tuki tornaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!
sei viva?? Mamma li turchii :P

Serena ha detto...

Adoro le tue foto e le tue ricette! Soprattutto lo chiffon cake alla patata dolce viola!!! Ho cercato questo ingrediente con scarso successo...
Vorrei invitarti al mio contest

http://dolciechiacchiere.blogspot.com/2011/10/il-mio-primo-contest.html

Ti aspetto!

Anonimo ha detto...

Io mi aspettavo qualche nuova ricetta autunnale! Ma sei viva? :D

matteo/dentro la pentola ha detto...

ciao, ti vorrei invitare al mio primo contest “DENTRO AL RICCIO”, ricette a base di CASTAGNE! Se ti và, passa a trovarmi. http://dentrolapentola.blogspot.com/2011/10/dentro-il-riccioil-primo-contest-di.html

Mi ha detto...

tuki tornaaaaaaaa!!!

sta casa (mezza americana) aspetta te!

Anonimo ha detto...

nn capisco.. basterebbe una risposta.. invece ci lasci tutti così! noi siamo innamorati delle tue ricette e delle tue foto.................. dacci un segno!
ps: qualcuno sa ke fine ha fatto tuki?

Tulipano Nero ha detto...

Ciao! E' da un po' che ti seguo e devo dire che trovo sempre delle ricette deliziose e delle foto delicate e perfette! Era da tanto che volevo provare a fare la pavlova ma non trovavo mai una ricetta che mi convincesse ed ecco che arrivi tu! Comunque l'ho provata ma mi sono venute delle schiacciatine di meringa! Alla fine non erano male come gusto ma erano terribili da vedere e un po' appiccicose! Riesci a capire dove secondo te ho sbagliato? A me sembra di aver seguito la ricetta alla lettera ma forse da qualche parte ho toppato! Di nuovo complimenti e aspetto una tua risposta! Grazie!

Chiara -Cucinando con mia Sorella- ha detto...

Ciao, ho seguito la tua ricetta alla lettera (non è la prima volta che faccio la meringa) ma è stato un completo disastro!!!
Ho provato a raddoppiare le dosi dello zucchero, aggiungendone altri 100 gr e sembrava andare bene... ma poi ho aggiunto la maizena che ha smontato tutto!!! Come mai?

Tuki ha detto...

@ Chiara: scusa il ritardo ma mi era sfuggito il commento. In che senso ti è venuta un disastro? Diciamo che seguendo alla lettera la ricetta è difficile che non venga bene, io faccio sempre questa e non ho mai avuto problemi. In ogni caso raddoppiare lo zucchero non serve a nulla, la meringa si smonta quando non è stata montata a sufficienza e quindi non è stabile.

Chiara -Cucinando con mia Sorella- ha detto...

Ciao Tuki, di solito faccio la meringa con
100 gr di albumi
100 gr di zucchero semolato
100 gr di zucchero a velo
1 cucchiaino di aceto
(il peso dello zucchero è sempre il doppio di quello degli albumi)

Tu come mai usi la maizena?

Tuki ha detto...

@ Chiara: uso la maizena perchè ciò che devo ottenere in questo caso è una pavlova, non una meringa francese. L'amido aiuta a mantenere l'interno morbido (ovviamente con la giusta cottura).

Tulipano Nero ha detto...

Ciao! A quanto pare ti è sfuggito pure il mio di commento! E' un po' che aspetto e visto che finalmente ho comprato il forno nuovo (a gas e ventilato) volevo provare a rifale. Quindi ti sarei molto grata se rispondessi ai miei dubbi!
Qualche mese fa ho provato a farle ma mi sono venute delle schiacciatine di meringa! Alla fine non erano male come gusto ma erano terribili da vedere e un po' appiccicose! Riesci a capire dove secondo te ho sbagliato? Grazie e aspetto tue notizie!

Tuki ha detto...

@ Tulipano Nero: premesso che la pavlova è fatta per restare soffice (non appiccicosa) all'interno e friabile all'esterno, come ho già detto, diventa difficile capire quale sia stato l'errore. Seguendo alla lettera la ricetta non dovrebbero esserci problemi. Se le pavlova si schiacciano una volta sfornate vuol dire che sono cotte superficialmente e totalmente crude all'interno, in questo caso l'"errore" sta quasi sicuramente nella temperatura troppo alta. Dico sempre che ogni forno è un mondo a se, bisogna provare e sbagliare un sacco di volte prima di capire come impostare correttamente la temperatura. Sul forno a gas non saprei proprio come aiutarti, non ne ho mai utilizzato uno e so che tendono ad avere una cottura meno delicata per cui ti consiglio di tenere più bassa la temperatura. Ti consiglio di procurarti un termometrino da forno, costa poco e ti risolve tanti problemi, basta tenerlo sempre in forno per avere sempre sotto controllo la temperatura effettiva del forno.

Simona Aversa ha detto...

Ciao Jessica dopo un improvvisa voglia di freschezza mi sono imbattuta in questa meravigliosa ricettina, e come non provare....in settimana penso che ti dedicherò un altro post, con te si va sempre sul sicuro.
Un abbraccio

Mangia Bevi ha detto...

Ho provato questa variazione, non male, per la meringa:
Per la meringa
Ingredienti:
300g di albumi,
300g di zucchero semolato
300g di zucchero a velo tipo Zefiro
1 cucchiaino di aceto (io uso quello ai lamponi)

Lascia un commento