lunedì 11 maggio 2009

38
commenti
Rabarbaro, fragole e cioccolato bianco


Mousse al rabarbaro, gelée di fragole, chantilly al ciocolato bianco

Finalmente sono riuscita ad impossessarmi di una discreta quantità di rabarbaro, una di quelle cose che mi hanno fatto storcere il naso fino a pochi anni fa. E pensate un po’, è andata a finire che io e il rabarbaro non solo abbiamo fatto pace, ma adesso vado persino a cercarlo invano da tutti i fruttivendoli.. per non dire che da qualche anno sto tentando di coltivarlo. Insomma, dopo averci fatto una buonissima confettura e delle semplici sfogliatine, ho preparato della purea di rabarbaro per fare un dolce al cucchiaio per la mia mamma; dato che le fragole e il cioccolato bianco c'erano, ho pensato a questa chiccheria di Aran e, in men che non si dica, sono saltati fuori questi desserts al bicchiere assolutamente favolosi!

La ricetta: mousse al rabarbaro con gelée di fragole e chantilly al cioccolato bianco
per 6 bicchieri

Mousse al rabarbaro
Ingredienti

Per la purea di rabarbaro
  • 250 g di rabarbaro
  • 40 g di zucchero
Per la mousse
  • 200 g di purea di rabarbaro
  • 20 g di zucchero
  • 2 fogli di gelatina
  • 200 g di panna fresca semimontata
Per preparare la purea: tagliare il rabarbaro a pezzi, mescolarlo con lo zucchero e distribuirlo in una teglia; cuocerlo in forno a 180°C per circa 15 minuti (dev’essere morbido ma senza perdere la forma). Frullare il rabarbaro ancora caldo in modo da ottenere una purea, lasciar raffreddare. Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda. Riscaldare metà della purea con lo zucchero, quando quest’ultimo si è sciolto aggiungere la gelatina sgocciolata e il resto della purea di rabarbaro, mescolando velocemente per evitare che la gelatina si rapprenda. Quando la purea si è raffreddata unire la panna semimontata in 2-3 riprese ed incorporarla delicatamente con una spatola, con movimenti dal basso verso l'alto. Distribuire la mousse nei bicchieri, coprire con pellicola e mettere in congelatore.

Gelée di fragola
Ingredienti
  • 200 g di purea di fragole (fragole frullate)
  • 50 g di zucchero
  • 2 fogli di gelatina
Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda. Riscaldare metà della purea con lo zucchero, quando quest’ultimo si è sciolto aggiungere la gelatina sgocciolata e il resto della purea, avendo cura di mescolare velocemente. Versarne uno strato sottile nei bicchieri, sulla mousse al rabarbaro e rimettere in freezer.

Chantilly al cioccolato bianco
Ingredienti
  • 150 g di cioccolato bianco
  • 300 g di panna fresca
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e lasciarlo raffreddare alcuni minuti (non deve solidificare); semimontare la panna fredda, unirne una cucchiaiata al cioccolato e mescolare velocemente. Aggiungere il resto della panna ed incorporarla con delicatezza. Distribuire nei bicchieri e rimettere in freezer.

Trasferire in frigo alcune ore prima di servire, decorare a piacere. Io ho decorato i miei bicchieri con cioccolato bianco polverizzato e pistacchi di Bronte tritati.

38 ciliegine:

Genny ha detto...

questa ricetta è spettacolare....ma io proprio il rabarbaro non lo trovo niente da fare..ormai lo sa tutta la rete:DDD

Diletta ha detto...

Che bella ricetta...appena torno in patria sfoltisco un po' la nostra pianta e produco!
Grazie!
D.

Gunther ha detto...

un bel bicchiere da dessert, molto elaborato ma che solo a vederlo lo vuoi provare subito per golosi impenitenti,complimenti

VALENTINA "cuoca" PER PASSIONE ha detto...

Non ho mai provato il rabarbaro anche se vedo spesso dialgare in rete tantissime ricette... anno prossimo lo pianto e vediamo un po'... mi paice tantissimo il colore...
Ciao V

Fra ha detto...

Un dessert delizioso!
Posso farti una domanda tecnica: ma come riesci a rendere così luminose le foto?
Un bacione
fra

Tuki ha detto...

@Genny: io ho dovuto ordinarlo, sono andata avanti 2 anni a cercarlo! Considera che ho dovuto prenderne una cassettina intera, altrimenti niente.. e pensare che c'è gente che non sa che fare per liberarsene :)
@Diletta: inviiiidiaaaaa
@Gunther: grazie!
@Valentina: lo devi provare allora! Il rabarbaro si ama o si odia, a me fa
impazzire il suo colore e la particolare acidità che lo caratterizza.. con le fragole è il massimo!
@ Fra: cerco di sfruttare la luce che ho a disposizione (sempre naturale), questa volta era davvero troppa, si vede?

Pupina ha detto...

Tu uccidi una donna morta!
Una combinazione letale per la mia linea e goduriosamente squisita per i miei sensi.
Ti adoro e odio allo stesso tempo: sento però che l'adorazione sta avendo la meglio...:)

Konstantina ha detto...

Che foto M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-A!!!!!!!!

Konstantina

P.S. Qui in Germania il rabarbaro si trova dapertutto...io finora l'ho usato solo per il mio dado di verdura, ma questa ricetta è indubbiamente da provare!

Giusy V ha detto...

Io ho chiesto il rabarbaro al mio fruttivendolo e mi ha guardato male...che faccio desisto e provo con un altro frutto?... uff... vogli provarla questa ricetta...

Marina ha detto...

Già un'altra ricetta! :D
Il rabarbaro... Mai assaggiato! Chissà perché... una foodgolosa come me!
Spero di trovarlo e di poter provare questi bicchierini.
Bella la chantilly al cioccolato bianco, io ne faccio una simile; solo, parte della panna la unisco liquida al cioccolato.
Ciao!

fantasie ha detto...

Io ne sento sempre parlare, ma non so che sapore abbia, fra l'altro non l'homai trovato da nessuna parte... attendo fiduciosa ditrovarlo anche a Palermo!

Dada ha detto...

Mamma mia, sono incantata davnti alla ricetta, alla foto... Hai proprio talento in entrambi i campi!! E vero che Aran è sempre fonte di ispirazione (sospiro) :-)

Cianfresca ha detto...

E' così bello che sembra finto!!! Stupendo questo dolce e poi io sono molto affascinata dai mille utilizzi del rabarbaro.. approfondiremo..

Gialla ha detto...

le tue foto sono sempre un invito a tuffarsi nei tuoi piatti! Strepitoseeeee!!!
A presto
Gialla

Cuochella ha detto...

che meraviglia di colori! i verde del pistacchio col rosso del rabarbaro e delle fragole sono meravigliosi...poi non voglio immaginare il gusto!

complimenti, bellissime foto e bellissime ricette!

Gabriella ha detto...

Chissà perchè, ma quei pistacchi di bronte tritati mi insospettiscono... sono gli stessi di cui abbiamo scritto e riscritto? E se sono loro, ne è valsa la pena? Dal colore direi proprio di sì (è vero che in una tua foto anche io sembrerei Claudia Schiffer, e credimi che di lei, a parte il fatto di essere entrambe due esseri animati di sesso femminile, non ho prorpio nulla!!).
Un bacio Jessica.

Tuki ha detto...

@Pupina: heum, dieta??
@ Konstantina: ma allora lo fai apposta :P
@Giusy: non vorrai mica farti spaventare dal fruttivendolo?
@Marina: con questo metodo viene piú leggera, tipo mousse.
@Cuochella: il gusto supera di gran lunga l'aspetto!
@Gabriella: no, sono quelli che mi sono rimasti.. ti farò sapere! Ps: è gia troppo se riesco a rendere una cosa quasi com'è nella realtà, non miro ad andare oltre.
@Tutti: Grazie per i bei commenti :)

Italians Do Eat Better ha detto...

Complimenti per il blog, bellissima veste grafica e buonissime ricette. Ti ho aggiunta tra i miei blog da seguire così passerò a leggerti più frequentemente. Ciao e buona giornata :-)

fiordisale ha detto...

La signorina qua sotto è in lista da quando l'ho adocchiata ma adesso a guardare sto popò di golosità mi hai messo in dubbio
bacio fanciulla era un sacco che non riuscivo a fermarmi un po' da te e stasera mi sono fatta una scorpacciata :-)

lauresophie ha detto...

complimenti per tuo blog. E tra i miei preferiti! Le foto sono sutpende e l'imagino anche le ricette.
ciao

Gea ha detto...

Ciao, ho provato la ricetta della tua crema pasticcera, della tua favolosa crema pasticcera, se ti va vieni a dare un'occhiata al risultato!

Gea
---
geacucina.splinder.com

marcella ha detto...

In forno si sta rosolando il rabarbaro, si sente già il profumo. Qui a Bz il rabarbaro si trova e a prezzi più che accettabili (€ 4,00 - 4,50) ...
ho letto più volte la ricetta e non mi ritrovo nei passaggi della mousse al rabarbaro: e la panna semimontata? guardando la splendida fotografia, immagino dopo la gelatina, ma ...
non è pignoleria la mia, ma ancora troppo poca dimestichezza fra i fornelli per prendere decisioni autonome! complimenti per il blog

Tuki ha detto...

@ Italians do eat better: grazie!

@ Fiore: sai cosa fai? le fai entrambe, non si può scegliere! grazie per esserti fermata :)

@ Lauresophie: grazie per il commento!

@ Gea: è taaanto buona, vero?

@ marcella: scusa scusa scusa! mi sono dimenticata di scrivere il passaggio della panna, scrivo sempre velocemente e ho il brutto vizio di non rileggere! Ho aggiunto, fammi sapere come ti sembra :)

il ramaiolo ha detto...

Foto stupenda!!! Complimenti, di sicuro anche gustosi!Ciao

fiOrdivanilla ha detto...

una meraviglia... per non parlare di quale estasi dev'essere sprofondare un cucchiaino tra i vari strati e portarlo alla bocca, deliziandoli insieme mentre si sciolgono e amalgamano tra lingua e palato..

Marina ha detto...

Ciao Tuki, ho fatto la tua chantilly al cioccolato bianco; in effetti è venuta molto più delicata rispetto alla mia ricetta! Buona :P
Poi mi sono un po' tanto ispirata a vari altri elementi dei tuoi bicchierini e ho fatto questa cosa qua :) Ciao!

http://rosmarina90.blogspot.com/2009/05/i-miei-primi-bicchierini-la-mia-prima.html

CoCò ha detto...

La disposizione dei colori è perfetta, immagino lo sia anche il sapore

simonapinto ha detto...

non è tanto per le foto che sono bellissime o le ricette che sono perfette (salvo refusi). . . è la perfezione estetica dei tuoi dolci che è imbarazzante . . .
insomma, complimenti davvero!
Simona

Anonimo ha detto...

Complimenti davvero, guardando questa ricetta mi verrebbe in mente di provare a fare una bavarese, con questi gusti... Cosa ne dici?.. ho il tuo beneplacito?.. :) Davide.

VINCENT ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

Marco ha detto...

Questo è uno dei dessert al cucchiaio più eleganti ed equilibrati che abbia mai provato negli ultimi anni, una vera rivelazione.

Semplice nell'esecuzione ma di grande effetto.

Qui in Australia il rabarbaro è per fortuna molto popolare, e si trova comunemente a prezzi molto bassi (circa 2 Euro al kg).

Anonimo ha detto...

Ciao seguo spesso il tuo blog, COMPLIMENTI VIVISSIMI SIA PER LE FOTO CHE PER LE PREPARAZIONI!!ma volendo sostituire il rabarbaro con cosa lo si può fare visto che nemmeno quilo si trova??

Tuki ha detto...

@ Marco: mi fa piacere che ti sia piaciuto!

@ Anonimo: questo dessert può essere declinato in tantissime varianti, il rabarbaro lo puoi sostituire con un frutto dall'elevata acidità (lamponi, per esempio) e, di conseguenza, dovresti variare anche la gelatina, in modo da avere abbinamenti ben fatti.

euandmi ha detto...

Ciao Tuki,
siccome in Inghilterra il rabarbaro abbonda e io non sapevo come usarlo, ho provato questa bellissima e buonissima ricetta, complimenti! Volevo avvertirti anche che l'ho riproposta anche sul mio blog. Buonissima davvero e complimenti per tutto, il tuo blog e' stupendo!

Lascia un commento