domenica 16 dicembre 2012

17
commenti
Le crêpes della domenica mattina





A pensarci bene credo proprio di non aver mai pubblicato un post di domenica. Eppure mi piace davvero tanto l'idea di condividere in modo rilassato ed estemporaneo una ricetta, quasi fosse un twit esteso, in tempo reale (o quasi). Dunque oggi è andata così. Nessuna sveglia, colazione decisamente slow, niente macchina fotografica e post ultra rapido. Visto che in archivio mancava, vi lascio la ricetta delle mie crêpes dolci, le crêpes che sogno di trovare tutte le domeniche (e non solo) a colazione. Sono soffici al punto giusto, delicatamente profumate e poco dolci, a mio avviso veramente perfette. Volendo si può ridurre la quantità di burro a 30 g ma non eliminatelo del tutto, ché una crêpe senza burro non è una crêpe :-)

La ricetta: crêpes
per circa 10-12 crêpes

Ingredienti
  • 130 g di farina per dolci
  • 3 uova medie
  • 30 g di zucchero
  • 300 ml di latte
  • 50 g di burro fuso freddo
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia o rum
Con una frusta lavorare brevemente le uova con lo zucchero senza montare, unire la farina ed amalgamare bene. Aggiungere il latte e mescolare fino ad ottenere una pastella priva di grumi, incorporare infine il burro fuso e l'estratto di vaniglia. Lasciar riposare il composto per almeno un'ora (io di solito lo lascio in frigo per una notte, in modo da trovarlo pronto al mattino). Scaldare bene una padella per crêpes ed ungere tutta la superficie con una piccola quantità di burro. Versare con un mestolo una quantità di pastella sufficiente a ricoprire la padella (nel mio caso circa 2/3 di mestolo) e distribuirla uniformemente facendo ruotare velocemente la padella prima che il composto si rapprenda. Cuocere a fuoco vivo fino a quando il lato inferiore non risulterà dorato (circa un minuto). Girare la crêpe, aiutandosi eventualmente con una spatola, e cuocere per un altro minuto. Trasferire la crêpe su un piatto e ripetere il procedimento fino ad esaurire il composto. Farcire le crêpes ancora calde con confettura, miele o creme spalmabili di ogni genere.

17 ciliegine:

Anonimo ha detto...

Grazie per la condivisione estemporanea!
Proverò presto la tua ricetta magistrale, sempre per lenire la nostalgia di Parigi...
Rossana @ViolettaCandita

Mela e Cannella ha detto...

la domenica è sacra, per tutto e per la colazione in primis e le tue crepes sono divine perfette per questa mattina di inverno grazie per averle condivise con noi ti adoro!! ( se ancora non lo sapessi) <3

Ilaria ha detto...

La proverò sicuramente, le tue ricette sono sempre perfette!!
Buona Domenica.

Ilaria ha detto...

Gia fatte e già sterminate.......buonissime!! (Con la Nutella!!)

barbaraT @ pane-burro ha detto...

oh che buone le crepes!
propongo di fondare il movimento slow-sunday (anche io ADORO la domenica..)

Diana Ervas ha detto...

Bellissime e sicuramente buonissime queste crèpes!... e W la domenica! Un abbraccio!

Roberta | Il senso gusto ha detto...

Ti informo che il tuo libro è quasi a casa mia.... Ti meriti tutto lo slow del mondo!! :-)
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Libro comprato . Non è uno spettacolo solo x la bocca (ricette ) ma anche x gli occhi. Il maxi formato ci rende maxi anche di gioia ;)

Anonimo ha detto...

Ho sfogliato il libro prima di comprarlo...Comprato! Complimenti, ci sono anche le esse di Raveo

idolcigiornidisika ha detto...

Cara ciliegina sulla torta, Sika adora le crepes, la domenica come il lunedì...ti devo davvero ringraziare per avermi fatto scoprire la mia passione ed attitudine. Tutto è nato dalla ricetta del pan di zucca...pensa tu ;)
Un saluto e un augurio sincero di buone feste

lapiubelladitutte ha detto...

Io le potrei mangiare ogni santo giorno se non è un problema!!!:-)))

scentedlittlepleasures ha detto...

Cara ciliegina sulla torta, anche io sono una fan di queste colazioni... Fanno bene al cuore! Un abbraccio!

Joe Toastino ha detto...

Una golosissima e dolcissima idea per queste domeniche ancora troppo uggiose!! Un caro saluto ed una buona giornata! Joe Toastino

Lascia un commento