mercoledì 30 luglio 2008

21
commenti
My favourite souvenirs


Se c'è una cosa che mi mette allegria e mi predispone ad una giornata serena, bel tempo a parte, è scendere al mattino in cantina per scegliere il prossimo vasetto di marmellata; mi piace vedere tutti quei vasetti colorati e ben disposti, e scegliere in base al colore, o al frutto, o alla storia a cui sono legati. La cosa è molto immediata in realtà, a volte inconscia, mai casuale. Quasi sempre la storia incomincia con l'incontro tra me e un frutto che mi colpisce particolarmente, poi ci sono i luoghi, le persone e il come sono giunte nella mia cantina. Stamattina ho un po' barato, sapevo già che avrei finalmente aperto la new entry; invece non sapevo che, prima di assaggiarla, l'avrei fotografata per condividere con voi quel colore. Colore che mi ricorda proprio le albicocche trovate un mese fa in Campania, in vacanza dai miei nonni, albicocche che non esistono quasi più; non saprei mai spiegarvi il gusto che avevano ma posso dirvi che non sarei ripartita senza portarmele dietro, in qualche modo.. e viste le 9 ore e più di viaggio in eurostar, con il caldo che c'era, le ho serenamente lavate e buttate in pentola con lo zucchero. Che volete che vi dica, non sarò mica l'unica folle che si appesantisce i bagagli con tre barattoli di confettura? Il bello di tutto ciò sta nel fatto di potersi godere il gusto di un'albicocca da sogno anche quando la bella stagione è soltanto un bellissimo ricordo.
Le albicocche che vedete sullo sfondo sono albicocche che nulla hanno a che vedere con quelle finite nel vasetto ma sono le prime albicocche buone mangiate quest'estate a casa mia.
Niente ricetta nuova per oggi, il metodo e le dosi sono sempre quelli. Ho già in mente una ricetta semplicissima per questa confettura ma non vi anticipo nulla. Coming soon.

21 ciliegine:

Laura ha detto...

Uhh Tuki hai fatto benissimo!!
Sarebbe stato tragico non poter ritrovare quella dolcezza aprendo il barattolo.. gnam gnam
Si fanno ste cose!!
si fa anche di peggio ihihihihi
hai mai provato a fare la marmellata di mandarino? ovviamente in stagione è_é/
bacioni
Laura

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Adoro la marmellata di albicocche, buona da mangiare anche a cucchiaiate, ma versatile per arricchire tante ricette ... rimango con l'acquolina e la curiosità! A presto!
ps. ma la qualità di albicocche utilizzate sono quelle con la buccia con una punta di rosso e profumano di mandorle? perchè sono le mie preferite e non hanno eguali in cottura!

Dolcezza ha detto...

grazie per averla condivisa con noi! la foto è meravigliosa e il colore scalda davvero la giornata! dev'essere veramente ottima, un abbraccio e...no, non sei l'unica che si appesantisce i bagagli con queste cose! ;) a presto!

anna ha detto...

Albicocche buone non ne mangio da una marea di tempo e anche io sono della tua stessa opinione per quanto riguarda le marmellate...potersi godere il gusto della frutta anche fuori stagione :D Attendo dolcino con questa splendida marmellata...baci da una pazza che
che dal paese d'origine si carica su ogni ben di dio. ;D

Elisa - Basilico&Co. ha detto...

La marmellata di albicocche è una delle mie preferite! Io ho avuto la fortuna di trovarne ottime qualche giorno fa al supermercato.. ma quelle colte dalla pianta della suocera erano meglio!!
Se ti interessa vieni a fare un salto da me e leggi la mia ricetta =)
Aspetto il tuo dolce e appena trovo altre albicocche mi do ancora alla marmellata.. ho paura che 3 vasetti non arrivino a questo inverno! =)

AmosGitai ha detto...

Mi ricordo quando la facevano i miei... altro che quelle acquistate al supermercato!

giulia ha detto...

le albicocche mi fanno impazzire, ma quest'anno di buone ne ho mangiate veramente poche, giusto quello dell'albero di mio suocero, che però ne ha fatte poche... Se ne trovo altre buone mi devo decidere a fare la marmellata

valina ha detto...

quanto adoro vedere questi vasetti lucenti!!fra poco vado a fare scorta di pesche per partire con una raffica di confetture!!!!le posterò con caaaalma sul mio blog...!:-D

GingerbreadGirl03 ha detto...

Meno male che non sono l'unica "pazza" che si mette a fare le confetture con questo caldo!
Per me è un bel passatempo per ingannare il tempo quando non ha niente da fare, per mia mamma è un'autoflagellazione, però quando se le pappa non dice ne beh =)
Per ora non mi sono ancora precipitata a fare la confettura di albicocche, come te, devo trovare quelle giuste.
Però ti volevo chiedere dove trovi questi bellissimi barattoli che mostri nelle foto?!
Ah complimenti per la scelta dei dettagli fotografici, mi riferisco al cucchiaino.

Un bacione,
Ginger ~♡

P.s. Anch'io aspetto con ansia il tuo prossimo dolce.

Pippi ha detto...

huuu come ti capisco...io sono una marmellata dipendente sia nel mangiarla che nel farla heheheeh la tua ha un colore sorprendente e mi posso solo lontantamente immaginare il sapore.........!!!!! complimenti Pippi

silvanausa ha detto...

ciao che buona la tua marmellata passa da me ce qualcosa per te ciaooooooo

Tuki ha detto...

Laura: mai provato a fare la marnellata di mandarini, quella di arance si (ed è una delle mie preferite)!
Twostella: purtroppo non ho idea di quale sia il nome della qualità, in Campania ce ne sono davvero tantissime; comunque erano piuttosto grosse, con una bella sfumatura rossa e anche un po' di "lentiggini", saporitissime e dolci.
Dolcezza: per fortuna che non sono l'unica!
Anna: in treno è davvero dura però! quando si andava in macchina era tutta un'altra storia :D
Elisa: con tutte le qualità che ci sono qui è facilissimo che arrivino a dicembre, hehe. Passerò a leggere la tua ricetta!
Ginger: i barattoli sono saltati fuori da una cesta natalizia, contenevano marmellate locali artigianali.. troppo belli per non lavarli e conservarli, no?
Silvanausa: arrivo!

GG ha detto...

Complimenti per il tuo blog! Le ricette da te proposte sono sempre bellissime ed innovative (per non parlare delle foto che sono davvero stupende!), mi piacciono davvero!
Un bacio e a presto, GG

Ciboulette ha detto...

meraviglioso colore immortalato dalla tua macchina fotografica.....l'anno scorso ho fatto ben due tornate di marmellata di albicocche, provenienti da Somma Vesuviana e da Eboli, entrambe magnifiche e dal colore che mette allegria...

Anche io mi sarei appesantita volentieri!!! :)))

adina ha detto...

se sistemi le tue marmellatine con la dolcezza e la precisione con cui fai le foto... un salto nella tua cantina, giusto per gustarmi l'occhio, lo farei anche io! :-)

Erborina ha detto...

Che dire.... bellissima, mi piace il colore brillantissimo della marmellata insieme al tagliere coi segni dei tagli. Rustico e genuino... non vedo l'ora di vedere la ricetta ;)

Carmen ha detto...

anch'io adoro le marmellate, ma nn avendo spazio disponibile per le conserve mi limito a due o tre vasetti
buon inizio settimana

bian ha detto...

..bellissimo colore! anche io adoro le confetture...scrigni di preziosi profumi e ricordi! :)

Anonimo ha detto...

carissima, è passato un po' di tempo dal tuo post, volevo solo rassicurarti che esiste qualcuno ancora più pazzo di te. Noi ci siamo portati, oltre ai 3 figli e ai bagagli per un mese di mare le nostre buonissime albicocche, una varietà particolare con la buccia ticchettata di macchioline rosse, buonissime (that's why ce le siamo portate via!) in Sardegna, auto, nave, ancora auto e poi dopo qualche giorno, quando hanno raggiunto la giusta maturazione abbiamo preparato una deliziosa marmellata.... con i 40° gradi la casa aveva proprio bisogno di una bella "scaldatina"....
Buon anno!

Anonimo ha detto...

Ma che bel sito, non so cucinare praticamente alcun dolce, ma che voglia di assaggiare e provare che viene solo a veder le fotografie.
Complimenti.
Per le albicocche vi suggerisco un piccolo segreto: la piccola valle della Wachau, in Austria. Sono semplicemente impareggiabili, dolci e con quella punta perfetta di acidità, che non trascende in nell'amaro che spesso le albicocche italiane presentano.
Lo so, lo so difficilmente troverete le albicocche fresche ma provate la marmellata.
MMh una delizia.
Alessandro

Lascia un commento