martedì 20 dicembre 2011

123
commenti
La brioche delle vacanze




Mancano cinque giorni a Natale e, causa lavori in casa, devo ancora dare il via alla grande produzione di biscotti del 2011 (sic). A parte il Panforte, preparato con un po’ di anticipo, e una “prova panettone” di cui resta solamente il ricordo, rimane ancora tutto da fare. In poco più di quattro giorni. Dunque quest’anno, a parte i deliziosi sablés del post precedente che vi consiglio di fare in gran quantità e regalare, non so se riuscirò a postare altro in tempo per i vostri regali. Se può essere d’aiuto, nella sezione regali, troverete più di quanto possiate riuscire a produrre in questa manciata di giorni. Passando all’argomento del post, voi non lo sapete ma è da tempo che cerco di parlarvi di questa brioche davvero speciale senza riuscirci. Il perché è sempre lo stesso ed è molto semplice: la brioche non arriva mai intera davanti all’obiettivo. Cos’avrà di speciale, direte. Intanto sono sufficienti meno di cinque minuti per preparare l’impasto, semplicemente perché questa brioche non necessita affatto d’essere impastata (un po’ come il celebre no-knead bread). Dopodiché potrete dimenticarvi l’impasto in frigo per almeno 24 ore, o fino a cinque giorni, e tirarlo fuori quando vi verrà una certa voglia di brioche.. il tempo, la temperatura e l’idratazione lavoreranno al posto vostro, scusate se è poco. Last but not least, otterrete una brioche talmente da sballo che non sarete neanche più sicuri di averla preparata in pochi minuti e senza scomodare le braccia o la planetaria.. sofficissima ed elastica, alveolatura perfetta, profumo inebriante e soprattutto digeribilissima, grazie alla lunga maturazione dell’impasto a basse temperature. Come bonus, potrete renderla più natalizia aggiungendo all’impasto dei canditi o della frutta secca, oppure delle gocce di cioccolato fondente. Personalmente la preferisco così com’è, per nulla dolce ma con un buonissimo profumo di burro che preferisco non coprire. Dunque, quale momento migliore per avere questa brioche pronta in frigo se non durante le vacanze?



La ricetta: brioche senza impasto
adattata (con qualche modifica) da Five-minute bread di J. Hertzberg e Z. Francois

Ingredienti:
  • 250 g di farina forte (tipo Manitoba)
  • 100 g di burro fuso freddo
  • 75 g di acqua a temperatura ambiente
  • 2 uova medie a temperatura ambiente
  • 50 g di miele chiaro delicato
  • 1 punta di cucchiaino di sale
  • 3 g di lievito di birra disidratato (*)

Unire in una ciotola di vetro piuttosto capiente le uova leggermente battute, il miele, l'acqua, il sale ed il burro fuso e mescolare bene con una frusta fino a rendere omogeneo il composto. Aggiungere la farina precedentemente mescolata con il lievito disidratato e lavorare brevemente con una forchetta fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Coprire con pellicola e lasciare 2 ore a temperatura ambiente prima di riporre in frigorifero, dove dovrà riposare almeno 24 ore o fino 5 giorni (io trovo che 48 ore siano ideali). Dividere l'impasto in tre e formare una treccia, oppure dividerlo in quattro parti con cui formare delle palline che andranno sistemate in fila in un unico stampo da cake ben imburrato (30 x 11 cm circa). Coprire lo stampo con un panno umido e lasciar lievitare al caldo da un'ora e mezza a due ore o fino a quando la brioche avrà quasi raggiunto il bordo dello stampo. Pennellare la superficie con poco burro fuso o con un uovo battuto, cuocere a 180-190°C per circa mezz'ora o fino a quando la brioche non sarà ben dorata. Si conserva bene anche per più di un giorno, ben chiusa in un sacchetto di plastica oppure in un contenitore a chiusura ermetica.

(*) In alternativa 11 g di lievito fresco, sciolto nei 75 g di acqua (tiepida).

123 ciliegine:

Robin ha detto...

Se è davvero così facile come dici, diventerà il mio dolce preferito :) Grazie!!

martina ha detto...

Alla faccia dello spauracchio dei livitati che ha qualcuno... e nessuna scusa del tipo "non ho tempo di cucinare,io che lavoro!" Dopo questa ricetta nessuna casa puo' rimanere senza questa brioche queste feste!!! Buona "produzione" e buon Natale... questa di sicuro si fa prestissimo (al ritorno dalle vacanze, pero')
Martina

Your Noise ha detto...

Semplice, in tutti i sensi. Mi piace ;)

Buone Feste, Tuki!

Angela ha detto...

Questa è per me: tempo di fondere il burro e la preparo!!

salamander ha detto...

deliziosa. semplice come piace a me. ideale epr la prima colazione

Loredana ha detto...

La sto scrivendo e poi mi piace che possa essere preparata in anticipo...un augurio di un sereno natale!
ciao loredana

Agnese ha detto...

direi che è perfetta per me che sono così poco paziente con gli impasti e i lievitati. La proverò... e buon vacanze con preparazione di biscotti annessa ;)

FrancescaV ha detto...

fantastica brioche, grazie di essere riuscita a pubblicarla :-) tanti auguri di buon Natale!

Fujiko ha detto...

Le tue idee hanno sempre una marcia in più! Questa brioche fa proprio al caso mio...:)

rossella ha detto...

Ecco, io brioscio in tutte le salse, questa mi manca e va fatta. Adattabile alla pasta madre o rompo l'incanto dell'immediatezza-autocostruzione?

rossella ha detto...

Ecco, io brioscio in tutte le salse, questa mi manca e va fatta. Adattabile alla pasta madre o rompo l'incanto dell'immediatezza-autocostruzione?

Ebba ha detto...

La faccio ancor'oggi, grazie per la ricetta e ti auguro buone vacanze! :)

Gakku ha detto...

Bellissima...sto provando a farla ma prima di mettere in frigo la consistenza sembra un po troppo liquida.

Tuki ha detto...

@ rossella: direi di si, ovviamente sarà tutto diverso e meno rapido ;)

@ Gakku: è giusto che sia molto morbido l'impasto ( pensa la ricetta originale prevedeva 10 g in più d'acqua), tieni conto che il burro in frigo ritornerà solido per cui l'impasto sarà tranquillamente lavorabile. È proprio l'elevata idratazione a fare la differenza per questa brioche!

Lu ha detto...

Brava, brava, brava! Mi piace questa brioche e la farò! Complimenti e buone feste a te!
Lu

Anonimo ha detto...

Talmente semplice e invitante che non esistono scuse per non farla, che sia la volta buona per riappacificarmi con i lievitati?

franci e vale ha detto...

Brioche senza impasto??? l'aspettavo nei miei sogni..!!! grazie cara, e Buone Feste biscottose!!

mara ha detto...

dopo aver provato i sable' alle castagne che sono semplicemente FANTASTICI questa brioche sono assolutamente obbligata a farla.. non ci penso due volte!
grazie grazie

Anonimo ha detto...

Il colore di quella confettura è ipnotizzante. Sicuro sicuro che dopo tutte quelle ore in frigo lieviterà?

Marina ha detto...

Per la colazione di Natale mi hanno commissionato del pan brioche. Avevo una ricetta ma l'ho appena abbandonata in favore della tua! (se riesco a fotografarla vedrai)... Grazie

Anonimo ha detto...

Tuki, la pasta appena fuori dal frigo va fatta riposare prima di essere tagliata e messa nello stampo o si puo' lavorare mentre e'fredda? Grazie per la ricetta e buone feste!
Raffrittella

Ady ha detto...

Mi piacerebbe farla per la colazione di Natale, se riesco la provo, sai dopo i pamettoni il mio ken è un pò provato ;))
Un abbraccio Tuki e Buon Natale ma ti chiamo :)

Tuki ha detto...

@ anonimo al commento 24: quella è una confettura fatta con ribes e lamponi del mio giardino, tra le mie preferite perchè non è troppo dolce. La brioche lievita eccome, prova e vedrai!

@ Raffrittella: va formata appena prendi l'impasto dal frigo.

@ Ady: hum, questo è un buon motivo per provarla ;-))

Valérie ( Franche-Comté ) ha detto...

Elle bien dodue et moelleuse comme j'aime
Je te souhaite un bon mercredi
Valérie.

Giuliana ha detto...

Durante le vacanze la preparerò senz'altro, deve essere sublime!!!

Roberta | Il senso gusto ha detto...

Certo è che il tuo blog è sempre di un grado di raffinatezza e precisione da far impallidere molti professionisti del settore. Complimenti come al solito per la ricetta e le fotografie.

Sandra ha detto...

la farò, di sicurooooooooooo! Natale coccoloso anche per noi :)
Un abbraccio cara e buone feste. Sei sempre un mito per me!

Lilli ha detto...

Bella!
Credo che anche Fanny di "like a strawberry milk" abbia fatto una brioche molto molto simile anzi forse è la stessa ricetta che hai usato tu.
sicuramente da fare
buone feste

Tuki ha detto...

@ Roberta: ma tu sei troppo buona.. grazie!

@ Sandra: buone feste anche a te, un abbraccio forte zenzerina.

@ Lilli: esatto, ho anche linkato il suo post nel testo del post.

Passiflora ha detto...

wow, che bella questa briochona... davvero perfetta per la colazione, soffice e burrosa. anche io sono indietro con le preparazioni natalizie...!

Valeria ha detto...

mi hai cambiato la vita con questo post...beh, aspetta, una buona parte di sicuro! :) mi sa che la faccio gusto panettone :)

Anonimo ha detto...

Appena messa in frigo, mai sporcato così poco per fare una brioche. Ora il problema sarà aspettare :)
Ilaria

'Le ricette dell'Amore Vero' di Claudia Annie ha detto...

che meraviglia! complimenti, sembra stupenda! un bacio e tanti auguri di buone feste :)

Elisaltea ha detto...

Tuki ma questa ricetta è (come al solito) eccezionale!! Davvero, davvero, davvero... chapeau :-) Buone feste!!!
Elisa

Sarah FragolaeLimone ha detto...

Vista/amata/fatta :)

Ho cotto il pane ieri sera (dopo 48 h in frigo) e ci ho fatto colazione stamattina: una libidine.
Ci sto facendo il post da me :)
Unica cosa: mi pareva un po' grande lo stampo lungo 3o cm, ma finché non ho avuto l'impasto per le mani l'ho tenuto buono.
In effetti alla fine l'ho cotto in uno da 23 cm circa (ho lo stampo di quelli regolabili): sarà che a me piace anche che sia un po' altino, ma 30 forse è proprio grandino. Che dici?
Per il resto è veramente favoloso, ha un profumo di burro ed una sofficità spettacolari: grazie per avermelo fatto conoscere, questo rientra nei miei personalissimi "mai più senza" :)))

Tuki ha detto...

@ Sarah: felice che ti sia piaciuta! Per lo stampo, sono appena andata a misurarlo per scrupolo ma è la misura standard da cake. Misurato nella parte bassa è poco più di 27 cm (nella parte alta confermo 30), uso sempre e solo quello stampo e viene una brioche come quella che vedi nell'ultima foto.

Sarah FragolaeLimone ha detto...

Ho guardato sulle tacchette numerate dello stampo che uso ed ho misurato col metro. In effetti non sono proprio giustissime, alla fine il mio anziché 23 era 26, quindi mi sa che alla fine ci sta tranquillamente anche il 30 che mi dici tu :)
Grazie ancora!

miwi ha detto...

Ricetta meravigliosa: potere lasciare l'impasto in frigo fino a 5 giorni.. che goduria!
Oggi la preparo!

Buon Natale a tutti!

isabella ha detto...

una vera meraviglia. l'ho già preparata due volte, la seconda ho provato con una parte di farina di cereali, un po' più rustica ma non è un difetto...spalmata di miele è fantastica.

grazie, davvero, grazie per questi doni di ricette. sono un tesoro, e io sono sempre commossa dai regali di voi blogger, perchè sono disinteressati e davvero per tutti quelli che ne vogliono fare uso!

cervello in pappa ha detto...

sono un mezzo disastro con i dolci ma questa volta ce l'ho fatta! ho seguito alla lettera la tua ricetta ed è venuta perfetta! buonissima con la marmellata, ma anche col prosciutto! volendo farla in versione dolce e non neutra quanto zucchero bisogna aggiungere secondo te? quando? insieme al miele? normale o va bene anche di canna? pendo dalle tue labbra! sei bravissima.

Anonimo ha detto...

Questa è la terza volta che la impasto!
Grazie per avermi fatto far pace con i lievitati!
L'hai provata col lemon curd? SUBLIME...
Rossana.

Sarah FragolaeLimone ha detto...

Eccola qui :)
http://www.fragolelimone.com/2011/12/pan-brioche-senza-impasto-non-solo-e.html

Grazie ancora!

bruna ha detto...

Ecco...l'ho appena visto da Sarah qui sopra e volevo ringraziare anche te cara Tuki! Pensi che possa andar bene con i patè di fegato e cacciagione?

Lu ha detto...

Ciao Tuki! Domanda: ma l'impasto dopo 48 h è sostenuto per poter fare la treccia?
Grazie, auguri, Lu

Tuki ha detto...

@ rossana: non l'ho ancora provata con il lemon curd, che adoro, ma posso immaginare ;)

@ cervello in pappa: mi fa piacere che ti sia piaciuta, io non aggiungerei zucchero.. piuttosto lo spolvererei sulla superficie (magari in granella). Altrimenti prova ad aumentare la quantità di miele (75 g).

@ Sarah: e adesso che lo hai provato non ne verrai più fuori :))

@ bruna: certamente, alla fin fine questo è un pan brioche così poco dolce da essere neutro, volendo puoi dimezzare la quantità di miele senza problemi.

@ Lu: è un impasto molto morbido ma si lascia lavorare senza problemi!

Ska ha detto...

ti scopro solo ora attraverso il blog di Sarah.. Ora non ti libererai di me tanto facilmente!

giulia ha detto...

Cieloooooo una brioche che si prepara così velocemente è mooolto pericolosa!!
mi ero quasi persa il post!!!
friggo! la devo fare!!! domandina, se uso il lievito fresco applico lo stesso procedimento di quello in polvere?nella farina e poi unisco al resto?
grazie ancora Tuki, grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!

Anonimo ha detto...

esperimento totalmente fallito. dove ho sbagliato? ora provo comunque a cuocerlo ma non è lievitato diun mm. mi pareva strano che non facesse il minimo odored i pasta lievitata quando l'ho tirato fuori dal frigo. non è che tu usi un lievito in polvere che non ha bisogno di attivazione? , mi ha fatto strano questo buttarlo direttamente nella farina senza scioglierlo prima.. sigh da quando ho fatto morire il lievito madre la maledizione del pane azimo mi perseguita.
Grazie cmq, le tue ricette sono una festa per gli occhi. Mari

Anonimo ha detto...

ok, esperimento mezzo riuscito, la pasta, forse intenerita dai miei sob sob, o forse terrorizzata dalle C§%&°°# che gli ho tirato + la minaccia di buttarla nuda e cruda all'addiaccio nel bidone, ha accennato una lieve lievitazione in cottura, tanto da renderla commestibile al di me lui. appena la finisce riprovo con un lievito diverso.
Grazie ciliegina! Mari

Al Cuoco! ha detto...

..sono in ritardo per il Natale.. ma ti faccio gli auguri per uno sfiziosissimo 2012!!!
ciao!
:))

Lu ha detto...

Ciao Tuki! Ti auguro un bellissimo 2012! Allora, ho fatto la mia brioche oggi e devo dire che è venuta divina! Che sapore, che profummo! Molto buona! Grazie per il regalo che ci hai fatto! Abbracci, Lu

Ska ha detto...

l'ho fatta!! Che delizia!!
http://ilmondodalmioufficio.blogspot.com/

ecco il post!

Tuki ha detto...

@ Giulia: scusa il ritardo; come ho scritto sotto la ricetta il lievito fresco va sempre prima sciolto nell'acqua (in questo caso l'acqua prevista nella ricetta).

@ Ska: benvenuta!

@ Mari: Io utilizzo il lievito disidratato che si trova comunemente in bustine argentate da 7g (tipo mastro fornaio) e non va assolutamente mescolato con l'acqua. Hai provato a lasciarla in frigo di più (magari è una questione di temperatura)? Io l'avrei lasciata lievitare anche fino a 5 giorni in frigo, se il lievito non è vecchio e lo hai pesato correttamente, lievita per forza.

giulia ha detto...

grazie Tuki:)te l'ho chiesto perché con i lieviti trovo sempre delle difficoltà..con quelli in polvere soprattutto!! sono il mio nemico!!
La farò presto! nonostante i sensi di colpa:P
un bacino!!

Giulia s ha detto...

TESORO buon Anno!
Proverò senz'altro questa ricetta molto invitante, e a tal proposito volevo chiederti se pensi possa venir bene anche se la utilizzassi per formare tante mini focaccine.
Grazie e bacio

Gianna ha detto...

Fatta!!! Che bella che viene e che mooorbida :D
Unica domanda: l'ho assaggiata e ho notato un sapore che si sovrapponeva a quello del burro che ho identificato come lievito (ma non sono sicura:), é normale che il lievito, anche se ce n'é poco nell'impasto, si senta cosí tanto?
Grazie e un abbraccio

staffetta in cucina ha detto...

Ciao Tuki, siamo capitate per caso seguendo un'altra ricetta e... adesso non abbiamo più scuse per provare questa ricetta!
Inutile dire che hai un blog interessante e le foto sono veramente professional :)
Ci rivedremo sicuramente,
Alessia&Tiziana

Anonimo ha detto...

io l'ho provato due volte..
la prima, seguendo pari pari il procedimento della ricetta, mi è venuta uno schifo!tant'è che appena sfornata l'ho buttata!:(
la seconda volta, ho impastato gli ingredienti come procedendo diversamente, o meglio come pensavo che andassero inseriti, e mi è uscita perfettamente!
non so come abbiano fatto le altre a farlo perfettamente seguendo la ricetta...cmq per il resto tutto ok!complimenti!mi piace davvero il tuo sito!=)

comidademama ha detto...

Fatta (almeno tre volte prima di riuscire a fotografarla, ché qui in famiglia piace così tanto che finisce subito!), fotografata e messa su ComidaDeMama. http://www.montag.it/comida/2012/01/no-knead-pan-brioche-pan-brioche-senza-impasto/
Grazie Tuki, mai più senza No Knead Brioche!

Glutenfree Lory ha detto...

una ricetta invitante....vorrei provare a farla in versione gluten free

misia ha detto...

fatta!!!è venuta buonissima ed il profumo di pane briosciato appena sfornato ha invaso piacevolmente la mia cucina!
stamattina ne ho riscaldato una fetta nel fornetto e a colazione con marmellata era perfetta!
grazie

maria luisa ♥ ha detto...

Ho sentito l'odore di questa meravigliosa brioche, è bellissima, segnata ricetta, grazie e complimenti!

maria luisa ♥ ha detto...

Ho sentito l'odore di questa meravigliosa brioche, è bellissima, segnata ricetta, grazie e complimenti!

maria luisa ♥ ha detto...

Ho sentito l'odore di questa meravigliosa brioche, è bellissima, segnata ricetta, grazie e complimenti!

Anonimo ha detto...

Ciao! Sono nel bel mezzo della preparazione di questa brioche! Quando consigli di aggiungere l'uvetta o i canditi o tutto il resto?
Grazie!

Cinzia ha detto...

...è semplicemente meravigliosa, me la sto coltivando da un po' e questo fine settimana è quello giusto, c'è tanto freddo che la voglia di cose buone e coccolose mi ha assalito.. ti dirò come va, intanto grazie e COMPLIMENTI!

Simona ha detto...

Appena uscita dal forno! È stata 3 gg in frigo e ci ha messo quasi 5 ore a raggiungere il bordo dello stampo ma una volta in forno non si è alzata come la tua, ha superato il bordo di poco... Perchè?

Simona ha detto...

Confermo.... Ottima alveolatura ma sapore acidissimo da lievito .... :-(

Vi ha detto...

La mia sta affrontando l'ultima lievitazione fuori dal frigo, ma è ferma da 2 ore e si è alzata di poco.. Per ora non ho perso la fiducia! E' normale che l'impasto sia molle? Diciamo non liquido, ma difficilimente impastabile..

Cinzia ha detto...

Eccomi! FATTA.. ho impastato sabato pomeriggio e cotto lunedì sera (ieri). Ci sono volute circa 4 ore perché arrivasse al bordo, però era molto leggera, croccante fuori e lieve all'interno. L'odore era acido da cruda, ma da cotta era perfetta. Concordo che forse lasciarla 5 giorni sarebbe troppo.
E comunque la rifaccio e la pubblico ;) Grazie!

Tuki ha detto...

@ Anonimo: l'ideale è aggiungerli dopo la lievitazione in frigo ma senza impastare, ti basta stendere delicatamente l'impasto con il mattarello, cospargerlo con uvetta etc ed arrotolarlo.

@ Simona: 5 ore sono davvero tante, credo si sia inacidito l'impasto!

@ Vi: si, l'impasto è piuttosto morbido ma si riesce a lavorare. Se è rimasta ferma 2 ore, probabilmente la temperatura dell'ambiente era troppo bassa e, con il clima di questi giorni, è piuttosto normale.

Emma ha detto...

Fatta, mangiata, rifatta (con alcune modifiche), fotografata e postata! (spero non ti dispiaccia, ovviamente ho messo il link)!
Semplicemente meravigliosa! :)

Anonimo ha detto...

Meraviglioso questo pane dolce! l'ho fatto e rifatto e viene sempre benissimo! lo adoro! grazie della ricetta, mi ha cambiato la vitaaaa!!! una domanda, in forno lievita tantissimo, sarà perchè metto un cubetto di lievito (quello da supermercato) intero? Fa male il lievito di birra fresco?
Grazie ancora
Annalisa

Tuki ha detto...

@ Annalisa: un panetto di lievito fresco è davvero troppo, questa ricetta è a lunga lievitazione per cui non necessita di tanto lievito. Come ho scritto nella ricetta bastano 11 g di lievito fresco, quindi meno di metà panetto. Vedrai che con meno lievito il sapore sarà nettamente migliore, per non parlare della digeribilità :)

Anonimo ha detto...

è normale che l'impasto in frigo si indurisca? fuori dal frigo è cresciuta benissimo e prometteva davvero bene, adesso non ne sono tanto convinta...
consigli?
LaFra

Tuki ha detto...

@ la Fra: è normale si, in frigo il burro fuso diventa nuovamente solido. Se una volta tolta dal frigo l' impasto è lievitato bene non ci sono problemi.

Anonimo ha detto...

Grazie Tuki! è stata un successone! come ho potuto dubitarne... l'impasto, tolto dal frigo dopo 48 ore, è lievitato perfettamente in due ore fino sopra il bordo dello stampo. si è conservato benissimo, molto soffice, per due giorni e poi è venuto a mancare, buonanima!
A presto!
LaFra

Anonimo ha detto...

Ciao Tuki, sono disperata! Perchè avrei potuto chiamare il mio esperimento la flopbrioche! Ho seguito tutto il tuo procedimento, usato il lievito di birra (11 gr) anzichè quello secco e lasciato l'impasto in frigo per 48 ore. Ma non era possibile per me lavorarlo (era lievitato ma esageratamente morbido!) Sono riuscita solo a versarlo nello stampo del plumcake l'ho coperto, ho aspettato le due ore, ma non è lievitato se non pochi millimetri... E in forno è rimasto della stessa altezza. Al marito è piaciuto lo stesso, figuriamoci! Ma era completamente bagnato dentro ... cosa ho sbagliato?!?!?!?!?
oi oi :( Elisa

Paola ha detto...

E' una meraviglia! Da rifare assolutamente. A presto e complimenti

Tuki ha detto...

@ Elisa: mi dispiace per la flopbrioche! L'impasto è davvero molto morbido ma comunque lavorabile. Purtroppo la quantità di liquidi indicata nelle ricette è spesso molto relativa in quanto ogni farina ha un potere di assorbimento diverso. Che farina hai utilizzato? Il fatto che non sia lievitato però non me lo spiego, un po' di idratazione in più non inibisce di certo la lievitazione.

Anonimo ha detto...

che disastro!!!
non è lievitata di un mm.
Sarà perchè ho usato la farina 00 non avendo la manitoba?
Cmq voglio riprovare. Ho comprato la farina giusta e il lievito disidratato.

Tuki ha detto...

@ anonimo: non saprei, sinceramente dubito che la mancata lievitazioe dipenda dall'uso della 00. Io l'ho fatta anche con la 00 senza nessun problema. Fammi sapere come viene questa volta.

Cucinarestanca? ha detto...

Fatta!!!! E' venuta benissimo ed è il mio primo esperimento nell'arte della panificazione... Le ore di lievitazione sono state quasi te ma era notte, quindi presumo che la temperatura esterna abbia inciso. Poi ci ho versato un uovo sbattuto con un pò di burro fuso per lucidarla, che ha assorbito durante la lievitazione. Ho leggeremente diminuito la dose dello zucchero perchè mi serviva da accompagnare al paté con il burro al fleur de sal home made. Il mio pranzo domenicale è stato un successone. Grazie molte e complimenti per il tuo sito...

Anonimo ha detto...

Mah... la riproverò anche io dopo aver visto tutti i commenti positivi!!!
DI solito i dolci mi riescono con faciltà, anche quelli lievitati.
Io l'ho provata appena l'ho vista ma è venuta un disastro totale... dopo il frigo ha lievitato si, ma il sapore e l'odore alla fine della cottura era acidulo, Inosmma è finita al secchio...
Ciao Gio.

lareggiadeigatti ha detto...

impastata due gg fa, cotta stamane.
all'inizio l'impasto m'era sembrato tanto molle che l'ho stivata in frigo con un certo occhio sfiduciato. nè stamane, quando l'ho tirata fuori dopo 48 ore di maturazione, m'ero molto risollevata: il robo stava tutto sul fondo della ciotola, senza essersi sollevato di mezzo millimetro.
poi, prima sorpresa: rimodellato e messo nel forno spento ma preriscaldato a 50 gradi, dopo due ore aveva raggiunto il bordo del mio ministampo (per fare la prova avevo impastato metà dose): ed anche la cottura è filata liscia. dopo un'ora da che l'ho estratto dal forno ho fatto il primo assaggio: seconda sorpresa! è leggerissima, bella alveolata direi, il sapore è burroso e di lievito come piace a me.

dallo sconforto iniziale al fragoroso applauso dell'happy ending... ricetta promossa, partiamo con la produzione industriale!
thanks tuki for sharing:)

Anonimo ha detto...

ehi sono l'anonimo del 28 marzo!
l'ho riprovata, è appena uscita dal forno. Buonissima questa volta è venuta benissimo, non ho capito ancora a cosa fosse dovuto il disastro precedente, forse il lievito di birra sciolto in acqua troppo calda... mah, poco importa, sicuramente la farò di frequente.

ciao, giopi

Anonimo ha detto...

Ciao tuki!

appena fatta e venuta uno spettacolo!!!

l'unico consiglio che ti chiedo: non amo molto l'aroma che lascia il lievito di birra...è possibile secondo te usare un altro agente lievitante??

grazie!!
Paola

Milen@ ha detto...

Ciao Tuki volevo farti sapere che ho provato questa ricetta usando la farina di castagne ( qui ) e trasformandola anche in brioche salata ( qui )ed è stato un successone!!!

Grazie :DDD

Anonimo ha detto...

Bellissima ricetta che leggo solo ora, il frigo a quanti gradi?
Grazie
Romi

Tuki ha detto...

@ Romi: la temperatura del frigo dev'essere di circa 4-5° C.

Trattoria da Martina ha detto...

Fatta...Guarda qua: http://www.trattoriadamartina.com/2012/11/brioche-senza-impasto-in-5-minuti.html
Supera i confini della sofficità a livelli quasi commoventi! Neanche il pane con impasto alal crema pasticcera era così soffice e quello rimaneva fin d'ora il mio riferimento principale in quanto a sofficità!! Grazie di aver pubblicato a tuo tempo questa meravigliosa ricetta...Io ho un po' aumentato lo zucchero perchè prevedevo che per i miei gusti sarebbe stata troppo poco dolce...;)

Mila ha detto...

Ciao Tuki....ho una domandina. Ho preparato la speedy briochina, poi x fortuna l'ho rivista nel blog di Martina perchè mi ero dimenticata che era in frigo da 3 giorni!!!! E così l'ho tirata fuori ed ho continuato come da vostre indicazioni...è possibile però che la mia per riprendersi ci abbia messo un sacco di tempo...cosa posso aver sbagliato (in casa ho 22°). Il risultato è stato ottimo, ma con tempi moooooooooooooooolto più lunghi (circa 5 ore per resuscitare!!!) che cappero ho sbagliato???? (comunque non mollo e ci riprovo!!!)

Tuki ha detto...

@ Mila: potrebbe essere un problema di temperatura del frigo (troppo bassa, verifica che nel frigo ci siano non meno di 4-5°C) o di lievito non proprio freschissimo (nel caso tu abbia usato quello fresco). Tieni conto che può succedere, i lieviti fanno spesso i capricci, soprattutto in inverno :-)

Mila ha detto...

Grazie Tuki per la risposta super easy... Allora il lievito ho usato quello secco (comperato da poco, ma effettivamente chissà...), mentre nel frigo ho 7°...la prossima volta provo con quello fresco!!! GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEE

Annamaria ha detto...

Ho provato la tua ricetta....è fantastica. Grazie per averla condivisa. Ti seguirò volentieri il tuo blog è molto bello. Ciao

gabrylagaggia ha detto...

L'ho impastata sabato sera e infornata martedì sera.Il composto mi è rimasto un pò appiccicoso (è normale?) e non sono riuscita a dargli la forma a treccia come avrei voluto, ma il finale è stato semplicemente sensazionale con un'alveolatura interna strepitosa e bella dorata all'esterno. Io e mio marita l'abbiamo spalmata con un pò di nutella... Slurrrp! La rifarò sicuramente aggiungendo però un pò di zucchero per adattarla al mio gusto e poterla mangiare al naturale.! Missione riuscita!!!

Anonimo ha detto...

Tuki, davvero una ricetta strepitosa!!!!
Grazie davvero.
Babs

Anonimo ha detto...

Ciao Tuki, sto giusto provando la ricetta di questa brioche che mi ha subito colpita..... però ho già fatto un guaio! Ho sciolto il lievito (secco) nell'acqua e l'acqua era circa il doppio di peso di quanto previsto dalla ricetta!! Ho aggiunto circa 150 gr di farina (dopo 2 ore che non era lievitata quasi per niente!)e adesso la sto rifacendo lievitare prima di metterla in frigo.... che dici la recupero?? Dammi la tua opinione o meglio un suggerimento!! Tra almeno 48 ore saprò.
Ciao, e grazie ancora per condividere con noi queste meraviglie!!
Antonella

Claudia ha detto...

Ciao! sto provando questa ricetta e seguendo le tue indicazioni...toglimi una curiosità, è normale che una volta impastati tutti gli ingredienti l'imapasto risulti si liscio e omogeneo ma morbidissimo? come uno yogur molto compatto, non come un impasto, per intenderci... so che la manitoba assorbe moltissimi liquidi nel corso della lievitazione e quindi l'ho coperto senza preoccuparmi, confermi?
grazie!

Tuki ha detto...

@ Antonella: il lievito secco non va mai sciolto nell'acqua ma aggiunto assieme alla farina, avendo aggiunto il doppio dell'acqua avresti dovuto raddoppiare tutti gli ingredienti per bilanciare la ricetta.

@ Claudia: sì, l'impasto risulta molto molle, al limite della lavorabilità ma non cremoso (il glutine lo rende comunque elastico). Fammi sapere!

Claudia ha detto...

ciao! l'impasto dopo la lunga lievitazione era esattamente come hai detto! ho fatto le tre palline e messo nello stampo perchè per fare la treccia avrei dovuto aggiungere tanta farina sul piano di lavoro vista la morbidezza dell'impasto... e il risultato finale favoloso!!! grazie, lo pubblicherò sul mio blog con il link a qui dato che ho seguito alla lettera il tuo post!

Anonimo ha detto...

Tuki ma sopra alla brioches c'hai messo dello zucchero di canna?
Elena

Tuki ha detto...

@ Elena: avevo messo pochissimo zucchero semolato, di solito non metto nulla.

Daniela ha detto...

Ciao Tuki! Partendo dai cinnamion rolls di Aurelia-Profumi in Cucina, passando per il panbrioches di Sara di Fior di Frolla sono approdata alla Musa ispiratrice originaria! Complimenti per tutto! Questa ricetta, ripresa con successo da molte, la proverò nella tua versione! A presto! DanielaC.

danny74 ha detto...

Ciao Tuki, tutto questo sembra incredibile!!!! Farò sicuramente questo splendido panbrioche, ma vorrei chiederti: se uso il lievito fresco lo devo sciogliere nei 75gr. di acqua previsti nella ricetta, non devo aggiungere altri 75gr. vero??? Sai, è sempre meglio chiedere per essere sicuri di non sbagliare. Grazie e complimenti per il tuo blog.;-)

Sebastiano - Saltalapasta ha detto...

l'ho già fatta due volte ed è stato un successone. Ecco la mia versione http://www.saltalapasta.com/2013/11/brioche-senza-impasto.html

Francesca Crescenti ha detto...

Ciao ho l'impasto in frigo da 24 h e mi Sto arrivando! Che è lievitato abbastanza sembra una nuvola è normale che si gonfi in frigo, poi quando la usciro la devo lavorare un po o solo dividere e formare le palline/ treccia

Francesca Crescenti ha detto...

Scusate ma sto scrivendo da cel e lui scrive a modo suo:( cmq
impastato , messo in frigo...siamo a 24 h e l'impasto mi sembra molto lievitato...ho paura che appena lo tiro fuori dal contenitore di vetro possa collassare...lo deve fare... Cmq ormai ci provo speriamo in bene ciaoooo

Voyance mail ha detto...

Je suis de retour sur ton site, toujours aussi envoûtant. Une nouvelle découverte pour moi cette fois, ton blog ! Un moment de bonheur et d'émerveillement. Merci
voyance par mail gratuite

Lascia un commento