domenica 9 novembre 2008

38
commenti
The ultimate pumpkin pie



Ogni anno, in questo periodo, mi ritrovo a digitare ccompulsivamente la parola “pumpkin” più o meno in tutti i campi di ricerca che incontro sul web, con la speranza di trovare ricette diverse dal solito per impiegare il mio piccolo esercito di zucche trepidanti. Credo di aver avuto una fortuna sfacciata il giorno in cui sono inciampata su questa ricetta: il titolo già fa sognare ma non basta, la foto ti fa venire l’impulso di correre ad aprire la prima zucca che ti capita a tiro (e anche sperare che parte della fetta mancante sia destinata proprio a te) ma resisti, non ti resta che esaminare scrupolosamente la ricetta e renderti conto che quella.. no, non è la solita pumkin pie. Ho provato diverse volte a fare le crostate di zucca american-style ma, nonostante fossero buone, le ho sempre trovate piuttosto “piatte” e poco interessanti nella loro dolcezza assoluta. Questa caramel pumpkin pie, che invece gioca con la sua dolcezza speziata dominante lasciando spazio al quasi amaro del caramello e al salato della base, mi è sembrata davvero ben costruita. Vi lascio la traduzione con conversioni così, se dovesse venirvi la voglia di farla, non dovrete annoiarvi con le tabelle di conversione. Per la cronaca, ho fatto modifiche: per la base ho utilizzato la mia solita ricetta di pasta brisée (a dire il vero è del ricettario del Bimby) perché quella di Gourmet non mi convinceva per la quantità esagerata di burro e ho anche saltato la cottura in bianco.. per il resto mi sono attenuta. Con queste dosi ho ottenuto una crostata grande e piuttosto alta e, con quel che è rimasto, tre mini crostatine.

La ricetta: Caramel pumpkin pie

Adattata da Gourmet
Ingredienti:

Per il ripieno
  • 200 g di zucchero
  • 80 ml di acqua
  • 475 ml di panna fresca
  • 420 g di purea di zucca (come si fa?)
  • 1 cucchiaino e ¼ di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino e ¼ di zenzero in polvere
  • ¼ di cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 1 pizzico di chiodi di garofano in polvere
  • ½ cucchiaino raso di sale
  • 4 uova grandi lievemente sbattute
Per la base:
  • 250 g di farina
  • 125 g di burro freddo
  • 60 g di acqua fredda
  • una punta di cucchiaino di sale
Preparare la base inserendo la farina, il sale, il burro a pezzetti, e l’acqua fredda nel frullatore e lavorare velocemente il tutto fino a quando gli ingredienti non si saranno amalgamati formando una palla (per chi ha il bimby saranno sufficienti 20 secondi a velocità 6); avvolgere l’impasto con pellicola alimentare e lasciar riposare in frigo mezz’ora. Nel frattempo preparare il ripieno. In un pentolino dalle sponde alte portare a bollore l’acqua con lo zucchero, evitando di mescolare, fino ad ottenere un bel caramello dorato scuro (ci vorranno 10 minuti circa, io avrei dovuto lasciarlo scurire ancora un attimo); togliere subito dal fuoco ed unire a più riprese la panna (io l’ho scaldata senza bollirla), con molta cautela e mescolando continuamente, noterete che il composto inizialmente tenderà a bollire molto violentemente. Riportare sul fuoco e portare ad un lievissimo bollore, sempre mescolando. In un recipiente grande mescolare la purea di zucca con il sale e le spezie, unire gradualmente il composto caldo ed amalgamare, aggiungere anche le uova e lavorare il composto con la frusta in modo da ottenere una crema omogenea. Stendere la pasta brisée e foderarvi uno stampo da crostata (25 cm di diametro e circa 5 di altezza), bucherellare il fondo con una forchetta e versarvi il ripieno arrivando quasi al bordo. Infornare in forno preriscaldato a 180°C e cuocere per circa 55-60 minuti o fino a quando il centro del ripieno non risulterà rappreso. Lasciar raffreddare il dolce completamente prima di sformarlo.

Altre ricette con la zucca:

38 ciliegine:

kosenrufu mama ha detto...

grazi, qualcosa di nuovo e garantito con la zucca, proverò a riprodurre questa splendida crostata, graze!!!

Chocolat ha detto...

Volete partecipare ad un concorso con una buona azione ?
http://cookinginrome.blogspot.com/2008/10/100-good-deed-prize-il-premio-della.html
Grazie

julietee c. ha detto...

La foto sembra un ritratto. Mi mangerei anche il piatto!
pensi che potrei usarla per uno dei miei wedding board?

Fra ha detto...

Assolutamente eccezionale. Io amo la zucca e questa crostata sembra deliziosa, mi stampo la ricetta e la proverò al più presto.
La foto è splendida, complimenti
Un bacio

Gunther ha detto...

mi piace molto questa versione di torta di zucca caramellata, effettivamente è sempre difficile trovare cose nuove, ma si può cercare anche digitando "zucca" non solo "Pumkin", a breve metterò on line una ricetta insolita con zucca e l'arancia

Tuki ha detto...

Julietee: direi di si!
Gunther: forse non hai idea di quante volte io abbia cercato "zucca" prima di passare a "pumpkin" :)

juliette c. ha detto...

Grazie Tuki! Graziegrazie!

ps mi è sfuggita una e di troppo prima!

CoCò ha detto...

Se viene da Gourmet ed è stata rielaborata da te è la volta buona che uso la zucca in versione dolce

il maiale ubriaco ha detto...

Ciao cara. una piccola nota per dirti che veramente ti ammiro tanto (e pure stefano), che ogni tanto arpo il tuo blog e mi incanto davanti ai tuoi dolci. ti vedo come un mostro sacro della pasticceria...fenomenale!

un bacio grande

Remo(ilmaialeubriaco)

michela ha detto...

Mi sembra ottima.
E non ha nemmeno tanto zucchero.
Grazie copio subito.
ciao

mangiocongliocchi ha detto...

meravigliosa Tuki, prova la torta con zucca cocco e prugne secche che ho pubblicato qualche giorno fa.... deliziosissima e originale

Broccolo ha detto...

bellisime le foto! davvero, quela qui giù dei fichi poi.. brava!
http://broccoliesavoiardi.blogspot.com/

Roxy ha detto...

Tuki cara, a proposito di zucche avrei una cosa da chiederti: è dall'anno scorso che giro intorno alla tua confettura di zucca e cardamomo, non mi sono mai decisa poi il tempo dell zucche è passato....quest'anno mi sono decisa. L'altro giorno ho comprato una bella zucca montavana: ne ho usato un pezzo per un'altra preparazione ed ho scoperto essere DOLCISSIMA......DAVVERO DOLCISSIMA! Il dubbio che mi è venuto è: vista l'estrema dolcezza della zucca, l'aggiunta dello zucchero non mi farà risultare la confettura strucchevole? Che cosa ne pensi? Grazie! Baci

Moscerino ha detto...

la ricetta è interessante davvero. ma in questo momento sento il bisogno di fare un commento OT perchè spero che tu che sei così brava e precisa e ch,iara nelle tue ricette, riesca a darmi una mano: ma perchè a tutto il mondo dei cuochi/pasticceri/food-blogger le frolle brisè e simili vengono sottili e perfette e le mie si gonfiano sempre esageratamente deformandosi???? ovviamente non metto lievito, nè bicarbonato...
Un Moscerino un po' depresso...

Precisina ha detto...

Vero, già il nome fa sognare!!! Meno male che ci sei tu... ricettina, traduzine, conversione, tutto già servito su un piatto d'argento, anzi, su di uno splendido piatto di ceramica, wow che bello che è!!!

purolino ha detto...

Ogni volta che entro in questo blog rimango estasiata da tanta classe....

Tuki ha detto...

Ma come? Blogger si è mangiato il mio commento! :(
Ok, facciamo che riscrivo tutto non appena metto mano sul mio computer, dato che la tastiera del mobile non è tutta sta simpatia per i testi lunghi, considerando le correzioni..

mari ha detto...

Brava, brava, brava!!
Attraverso i tuoi dolci traspare tutta la tua passione e savoir faire, altrimenti non ti verrebbero così perfetti...per non parlare poi della coreografia delle foto.
W la zucca mmmh che bona!

cristina ha detto...

Ogni tanto faccio un giro sul tuo blog e vorrei farti i complimenti per le splendide fotografie. Naturalmente anche per i dolci che fai, sono bellissimi e immagino buionissimi.

FabiCatarse!! ha detto...

Puxa, puxa... que pena que não falo nadinha de italiano! Seu blog é lindo... as fotos são maravilhosas, mas infelizmente ainda não posso entender as receitas, nem os comentários, maaaaaaas quem sabe esta não é uma boa oportunidade de finalemnte me matricular num curso de italiano, né?! Sou brasileira e tenho um blog de comidinhas... se você tiver curiosidade, dê uma passadinha por lá: www.claraemneve.blogspot.com
Beijos e Parabéns!

sasàsapore ha detto...

Bravissima !! l'uso delle spezie da aal ricetta quei contrasti che rendono la cucina più stimolante.
Stupenda anche la foto!!

ROMY ha detto...

Non ti dico altro...è talmente tanta la voglia di mangiarmi la tua torta, che l'ho messa come sfondo del desktop, per avere l'illusione di averla qui, con me! Troppo bella e troppo buona! Complimenti! Buona serata

Vally ha detto...

Ciao anzi buongiorno scusami in anticipo per la mia sfacciataggine.. volevo complimentarmi per il meraviglioso blog.. e sapere soprattutto che programma usi per le foto?grazie mille in anticipo vieni a fare un salto sul mio...
http://lacuocapasticciona.blogspot.com/

ROMY ha detto...

Ciao! Se passi nel mio blog, ti aspetta un regalino! :)

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Fionalmente riesco a venirti a trovare. Deliziosa la ricettina. Buona domenica Laura

le pupille gustative ha detto...

Su questo blog leggo sempre davvero ricette meravigliose. Sei a dir poco bravissima, complimenti. un bacio, buona domenica

Magnolia Wedding Planner ha detto...

a questo punto la ricetta la ho, la zucca anche, gli altri ingredienti pure..:-P mi mancheresti solo tu e la tua bravura..perchè mica penserai che riesco a fare una cosa così perfetta vera :-D
Bravissima!
Silvia

Carolina ha detto...

C'è un premio per te... Passa a ritirarlo!
Buona serata...

gioia ha detto...

Ciao, volevo farti una domanda tecnica! Quanta zucca ci vuole per fare 420 g di purea?
Grazie!
Gioia

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Chissà che delizia !!! Quasi quasi nei prossimi giorni la provo. Buona serata Laura

Tuki ha detto...

Scusatemi tutti per il ritardo!
Cocò: siiiiii, aspetto notizie eh!
Remo: ogni volta che lasciate un commento mi fate commuovere, lo sai che i vostri complimenti valgono doppio (non solo perchè siete in due)..non vi ringrazierò mai abbastanza. GRAZIE :)
Michela: l'hai fatta?
Pimentarosa: grazie a te!
Mangiocongliocchi: yummy, sembra davvero interessante!
Elisabetta: provala e fammi sapere come ti sembra.
Broccolo: grazie ;)
Roxy: alcune zucche sono dolcissime, si. Io comunque non scenderei mai sotto i 500 g di zucchero per chilo di frutta, altrimenti non si conserva.
Moscerino: un pochino tende a gonfiare ma se la buchi bene con una forchetta non dovrebbe.. mi spiegheresti come la fai? la brisée è semplice ma bisogna rispettare tre cose fondamentali:
1) Il burro e l'acqua devono essere FREDDI da frigo.
2) L'impasto non dev'essere scaldato e nemmeno lavorato troppo, di conseguenza non è consigliabile lavorarlo a mano.
3) L'impasto va fatto riposare in frigo per almeno 30 minuti prima di essere steso.
Fammi sapere!
Precisina: e allora la devi provare, vero??
Purolino: g r a z i e
Mari: davvero troppo gentile.. grazie :)
Cristina: grazie anche a te!
Fabi: thank you a lot for your kind words.. I understand what you said but unfortunately I can't speak portugese, I'm sorry. See you on your blog ;)
Sasàsapore: la cannella sembra fatta apposta per la zucca, e non solo.. grazie :D
Vally: grazie! per le foto uso photoshop quando serve.
Romy: che carinaa, arrivo subito!
Papille gustative: grazie 1000!
Magnolia: ma daaaaai, prometti che la fai?
Carolina: grazie, passo a vedere!!
Gioia: mai pesata perchè ne faccio tanta e ci faccio diverse cosine. Comunque dipende sempre dalla zucca, 500 g dovrebbero bastare.. facciamo 550 g per sicurezza ;)
Antro dell'alchimista: mi fai sapere?

Valentina ha detto...

Ho provato questa ricetta: è veramente ottima, per la mescolanza di profumi e sapori delle spezie e del caramello soprattutto se lasciato scurire un po' così che assume una punta di amaro.
Ho usato una zucca mantovana molto soda e saporita, la consiglio.
Grazie davvero per favore continua a renderci partecipi di ricette e foto così belle.

Anonimo ha detto...

Io sapevo che i Brutti e Buoni erano di Gavirate, in provincia di Varese, La mia città, e non piemontesi!!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Tuki!
Dunque ho messo da parte delle mrmellate di lamponi e di more homemade...e volevo chiederti se questa pasta brisè va bene anche per crostatine alla frutta e in questo caso come regolarmi con la cottura...
grazie grazie
Silvi

Laura ha detto...

Ciao, volevo ringraziarti per questa ricetta: l'ho preparata per il Ringraziamento e mi è stato detto da persone vissute negli USA che era la migliore mai mangiata!
Credevo che sarebbe rimasta a far da cenerentola, soppiantata dagli altri dolci presenti, invece è finita per prima.
Grazie!

Lascia un commento